Vigili, tutti a Roma per protesta. Con loro anche i concorsisti

0
123

Si sono radunati verso le 9 di questa mattina a Roma, a piazza Santi Apostoli, gli agenti della polizia locale provenienti da tutta italia. Circa 300 persone aderenti a tutti i sindacati, comitati e associazioni per quest’occasione hanno lasciato a casa simboli e bandiere per ribadire lo spirito unitario della protesta. Una protesta nata spontaneamente sui social network e mossa dall’esigenza di richiedere “pari dignità e opportunità tra la polizia locale al servizio dei cittadini e le altre forze di polizia statali”. Questi i punti su cui verte la protesta: equo indenizzo per causa di servizio; previdenza e assistenza equiparata alle forze dell’ordine statali; accesso sdi e banche dati “per operare nell’interesse dei cittadini”; strumenti di tutela e servizio esterno in sicurezza.

Anche una delegazione dei partecipanti al concorso della polizia locale di Roma Capitale ha dato la propria adesione alla protesta dei vigili provenienti da tutta Italia, a piazza Santi Apostoli. “La nostra partecipazione- afferma una delle concorrenti, Elisa Rocca- è solo un primo passo che ci porterà a breve a indire un’altra manifestazione a piazza del Campidoglio, perchè siamo stanchi di questa situazione”. In molti aspettano l’assunzione. “La nuova commissione che è stata istituita dal Comune- continua la concorsista- sembra un’ennesima presa in giro, nulla è stato ufficializzato e nessuna graduatoria è stata pubblicata. Non si è parlato di tempi e al momento nulla sembra essere cambiato rispetto a una settimana fa. Per non parlare della poco chiara vicenda riguardante uno dei membri della commissione nominato dalla Regione Lazio che già ricoprirebbe un incarico politico all’interno dell’ente stesso”.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]