Movimento per la casa di Castellino occupa un palazzo a via Belluzzi

La richiesta del gruppo di Giuliano Castellino al Campidoglio è di destinare l'edificio all'emergenza abitativa

0
318

Si estende il movimento per l’occupazione degli immobili sfitti o abbandonati, dopo l’occupazione simbolica del cosiddetto ‘bidet’ di via Costantino alla Garbatella venerdì scorso, è la volta dello stabile di via Odone Belluzzi occupato dal Movimento Sociale per la Casa di Giuliano Castellino.

CAMBIO DI DESTINAZIONE D’USO – Secondo gli occupanti si tratterebbe della «ennesima truffa tra fondi bancari, palazzinari e politici su uffici mai usati e svenduti, per diventare case, grazie al cambio di destinazione d’uso». Il movimento ha fatto sapere che non cesserà l’occupazione sino a quando non avrà incontrato sindaco Ignazio Marino «perché Roma continua ad essere piena di palazzi vuoti e continuano ad essere alla mercè della speculazione – Perché il Comune continua a pagare milioni di euro d’affitto per i residence e che fine ha fatto il bonus affitto promesso in campagna elettorale».

CHIESTO INCONTRO AL CAMPIDOGLIO –  Il movimento sostiene che il cambio di destinazione d’uso dell’immobile avverrà subito dopo la firma del compromesso che consentirà che l’edificio, ora ad uso uffici,  divenga di uso abitativo decuplicandone il valore. Per battere questa “speculazione”  gli occupanti chiedono al Campidoglio di acquistare  l’immobile di via Odone Belluzzi destinandolo alla emergenza abitativa.

DELEGAZIONE IN COMUNE – «Si esulta dall’occupazione di via Odone Belluzzi. Oltre a resistere alle pressioni di sgombero, il Comune di Roma, come da noi richiesto, riceverà una nostra delegazione e l’agenzia immobiliare, aperta sotto lo stabile di proprietà del fondo bancario, quella che vendeva le ‘case-truffa’, ha chiuso e i dipendenti sono scappati come topi, rossi di vergogna. Segno che li abbiamo tanati e che la nostra mobilitazione è stata giusta, perché dietro questo palazzo si nasconde l’ennesima speculazione alla romana». A dichiararlo Giuliano Castellino del Movimento Sociale per la Casa, diretto in Campidoglio per chiedere che l’immobile di via Belluzzi venga comprato dal Comune e destinato all’emergenza casa. «Inoltre chiederemo spiegazioni anche sui residence ed il bonus affitto».

LA SMENTITA – Nessuna occupazione, a Roma, per l’edificio di via Odone Belluzzi, nella zona di Spinaceto. C’è stata una «legittima e pacifica manifestazione – ha spiegato in una nota la Idea Fimit Sgr – promossa da un comitato cittadino per la casa che tuttavia non ha in alcun modo occupato abusivamente l’immobile, che resta nella piena e completa disponibilità del Fondo Beta». La società, quindi, «smentisce categoricamente che sia in corso un”occupazione nell’immobile».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

 

È SUCCESSO OGGI...