Seconda giornata di sciopero per i lavoratori della Simav

0
1504
Si è appena conclusa,dopo quella di ieri, la seconda giornata di sciopero dei lavoratori della manutenzione mezzi aeroportuali della Simav ex Aeroporti di Roma.

 

Come ieri si è tenuto un presidio/manifestazione davanti gli uffici direzionali di Aeroporti di Roma, dove i lavoratori hanno gridato con forza il motivo della loro protesta e preoccupazione, “se siamo qui è perchè cinque anni fà le stesse persone che sono all’interno degli uffici dirigenziali AdR ci hanno detto che non c’era posto per noi e che dandoci il benservito saremmo andati con una società, la Simav,che ci avrebbe portato su Marte…passando dalla Luna…. invece in quattro anni ha saputo solo perdere l’enorme potenziale di appalti e professionalità ricevute in dote da AdR,zero investimenti,zero piano industriale e ora quello che rimane sono macerie e miseria.”
Oggi abbiamo ricevuto durante la manifestazione anche la Vice Sindaca di Fiumicino, Anna Maria Anselmi, che ha portato ai lavoratori in sciopero la sua solidarietà e quella del suo gruppo, sembra che le istituzioni hanno capito che questi pirati industriali sono stati lasciati troppo tempo liberi di agire trasformando il Leonardo da Vinci in una fabbrica del precariato e dei diritti dei lavoratori negati, non passa giorno che non ci sia qualche nuovo problema occupazionale…..e fra poco di nuovo Alitalia….

 

Il detto dice che chi rompe paga e i cocci sono i suoi, invece in questo caso le due aziende,con gli stessi dirigenti di allora stanno facendo di tutto affinchè siano i lavoratori a pagare il prezzo della loro inadeguatezza manageriale.

 

Noi possiamo solo dire a loro che hanno capito male,molto male, questa volta, al contrario di cinque anni fà non ci faremo prendere di nuovo in giro dai pirati industriali, continueremo a lottare e a manifestare finchè Aeroporti di Roma non si assumerà la SUA responsabilità di riassumere e ricollocare al suo interno i 71 lavoratori che già facevano parte del suo organico. Tutto questo nonostante le forti pressioni effettuate per boicottare le prime tre giornate di sciopero…..tentativo miseramente fallito. E domani si replica.