Acilia, massacrato in strada per pochi spiccioli

Bengalese preso a calci e pugni nei pressi di un distributore di benzina dove raccimolava qualche euro

0
96

Ieri, un giovane bengalese di Acilia, dopo una giornata trascorsa presso un distributore di benzina del quartiere (dove si reca nei giorni festivi per racimolare qualche spicciolo), alle 19 circa ha deciso di chiudere i battenti e tornare a casa. Stava percorrendo tranquillamente a piedi la via Malajoli quando è stato aggredito alle spalle da uno sconosciuto che, senza alcuna esitazione, lo ha spinto a terra colpendolo ripetutamente con calci e pugni, il tutto dinanzi agli occhi sbigottiti di alcuni passanti.

Durante l’aggressione, il malvivente è riuscito a sottrargli il portafogli contenente documenti e qualche moneta che gli era stata donata durante il giorno da alcuni automobilisti, per poi fuggire a piedi per le strade limitrofe. Il malcapitato non si è perso d’animo e, con il proprio telefono cellulare, ha chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti poco dopo i Carabinieri della Stazione di Acilia i quali, dopo aver raccolto le prime testimonianze, hanno rintracciato il malfattore in un parcheggio antistante il supermercato Eurospin di via Prato Cornelio, dove si era nascosto dietro i bidoni della spazzatura.

Il rapinatore, che nel frattempo si era disfatto della refurtiva, è stato ammanettato e portato in Caserma mentre il giovane bengalese è stato accompagnato all’ospedale Grassi dove, a seguito delle cure mediche, è stato riscontrato affetto da contusioni in varie parti del corpo e giudicato guaribile in 15 giorni di riposo e cure.

 RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ACILIA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”18″]

È SUCCESSO OGGI...

Castelli Romani devastati dalle gelate, compromessi i raccolti della frutta. Bruciati ettari di vigneti

“Il bilancio dei danni è pesantissimo. Vigneti, piantagioni di kiwi, frutteti, ortaggi. Una vera e propria caporetto per la nostra agricoltura. E dire che non abbiamo ancora finito il monitoraggio sul territorio e i...

Chiude la figlia in macchina e va a giocare alle slot machines

In preda alla febbre del gioco, ha preso l'auto della donna per cui lavora come badante, ha parcheggiato nei pressi di un bar di Villanova di Guidonia, chiuso la figlia di 7 anni in...

Pomezia, incendio nella sede comunale: indagini in corso

La sede comunale di piazza Indipendenza è stata oggetto la scorsa notte di un attentato incendiario al piano terra. Fortunatamente l’intervento delle forze dell’ordine è stato tempestivo e ha evitato danni gravi. “Un grave attentato...

Presa a pugni dal compagno, si difende con un frigorifero

Un frigorifero dietro la porta e la chiamata al 112: così si è difesa dal suo aguzzino una donna di 46 anni che, in un anno e mezzo di convivenza, aveva già perdonato  il...

Vedono turisti con la maglia della Lazio e li aggrediscono: in manette ultras romanisti

Dalle prime ore di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato della Digos di Roma, stanno eseguendo delle misure cautelari a carico di esponenti ultras romanisti, indagati per l’aggressione in danno di alcuni...