Acilia, massacrato in strada per pochi spiccioli

0
45

Ieri, un giovane bengalese di Acilia, dopo una giornata trascorsa presso un distributore di benzina del quartiere (dove si reca nei giorni festivi per racimolare qualche spicciolo), alle 19 circa ha deciso di chiudere i battenti e tornare a casa. Stava percorrendo tranquillamente a piedi la via Malajoli quando è stato aggredito alle spalle da uno sconosciuto che, senza alcuna esitazione, lo ha spinto a terra colpendolo ripetutamente con calci e pugni, il tutto dinanzi agli occhi sbigottiti di alcuni passanti.

Durante l’aggressione, il malvivente è riuscito a sottrargli il portafogli contenente documenti e qualche moneta che gli era stata donata durante il giorno da alcuni automobilisti, per poi fuggire a piedi per le strade limitrofe. Il malcapitato non si è perso d’animo e, con il proprio telefono cellulare, ha chiamato il 112. Sul posto sono intervenuti poco dopo i Carabinieri della Stazione di Acilia i quali, dopo aver raccolto le prime testimonianze, hanno rintracciato il malfattore in un parcheggio antistante il supermercato Eurospin di via Prato Cornelio, dove si era nascosto dietro i bidoni della spazzatura.

Il rapinatore, che nel frattempo si era disfatto della refurtiva, è stato ammanettato e portato in Caserma mentre il giovane bengalese è stato accompagnato all’ospedale Grassi dove, a seguito delle cure mediche, è stato riscontrato affetto da contusioni in varie parti del corpo e giudicato guaribile in 15 giorni di riposo e cure.

 RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU ACILIA DIRETTAMENTE NELLA TUA EMAIL

[wpmlsubscribe list=”18″]