Roma non è città per ciclisti: un altro morto

0
69

Si allunga la lista dei ciclisti vittime della strada. Ieri, tra via del Torraccio di Torrenova e via Casilina, un ciclista di 82 anni è stato falciato da una vettura. Malgrado il conducente si sia fermato per prestare soccorso, il tentativo è stato vano e l’investito, trasportato al policlinico Tor Vergata, è morto poco dopo.

L’ultimo incidente mortale risale a solo quattro giorni fa, quando un 70enne di Latina è rimasto ucciso mentre percorreva la via Pontina in bici, nei pressi della località Piccarello. A luglio era successo in viale dell’Archiginnasio, nella zona di Tor Vergata.

La situazione per gli amanti delle due ruote non migliora neanche quando percorrono le piste ciclabili cittadine: i pericoli legati all’incuria e al degrado sono segnalate quotidianamente. In particolare dall’associazione BiciRoma-Associazione Due Ruote d’Italia onlus che periodicamente invia accorate lettere di denuncia al sindaco di Roma Marino.

“Attendiamo risposte Ignazio Marino e dai suoi assessori, ma per ora stiamo sentendo (tramite i media) tanti annunci senza vedere alcuna azione concreta in favore di chi a Roma sceglie di spostarsi in bici”, si legge nell’ultima segnalazione inviata dal presidente Fausto Bonafaccia.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO 

[wpmlsubscribe list=”9″]