Roma, rubano 700 kg di acciaio e quasi 300 kg di rame

0
78
Roma, rubano 700 kg di acciaio e quasi 300 kg di rame

I carabinieri del nucleo radiomobile di Roma, in due episodi avvenuti ieri mattina, hanno arrestato 6 nomadi trovati con 700 chili di acciaio inox e 270 chili di cavi di rame. Il primo episodio è avvenuto a via Prenestina dove i militari dell’Arma hanno intercettato un furgone con targa romena ed hanno intimato l’alt. Il conducente con a bordo altri tre nomadi, hanno abbandonato il furgone e sono fuggiti a piedi.

Ne è nato un inseguimento e i quattro, tra cui un minorenne, sono stati fermati ed ammanettati dopo una breve lite nel tentativo di fuga. All’interno del veicolo sono state rinvenute 28 bobine di cavi di acciaio inox, utilizzato per le saldature, per un totale di circa 700 chili e per un valore di circa 5mila euro. Il secondo episodio è accaduto a via della Magliana dove sempre i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato altri due nomadi, di 22 e 29 anni, trovati in possesso di 270 chili di cavi di rame rubati. I due, uno uomo ed una donna, sono stati fermati dopo aver tentato di vendere l’ingente quantitativo di “oro rosso” al titolare di un deposito di materiali ferrosi.

I due nomadi, a bordo di due autovetture, tra cui una risultata poi rubata, hanno forzato il posto di blocco dei militari ma sono stati raggiunti e fermati dopo un inseguimento. Sia l’acciaio che il rame, risultato rubato ad ACEA a cui sarà restituito, sono stati sequestrati. Anche l’autovettura è stata sequestrata in attesa di essere restituita al proprietario. Tutti gli arrestati, accusati di ricettazione, sono stati tradotti in carcere, tranne il minorenne che è stato accompagnato presso il Centro di Prima Accoglienza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]