Risse all’Esquilino e a Tor Bella Monaca tra coltelli e alcool

0
73
Roma Risse all’Esquilino e a Tor Bella monaca tra coltelli e alcool

Per poco non sono sfociate in tragedia le due risse intercettate dai carabinieri nelle ultime ore. In due diversi episodi, infatti, gli uomini del comando provinciale di Roma hanno arrestato 4 persone e denunciate a piede libero altre 3, con l’accusa di rissa. Il primo episodio è accaduto ieri, all’alba, a Tor Bella Monaca dove un romano di 16 anni e due romeni di 19 e 23 anni, denunciati dai carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca, hanno aggredito un gruppo di tre giovani romani per futili motivi.

Purtroppo durante la rissa sono spuntati anche dei coltelli: le vittime, infatti, hanno riportato varie ferite da taglio, tra cui una alla mano – con l’interessamento di un tendine – e una ad un gluteo. La terza ha riportato un lieve trauma cranico. Le prognosi per le vittime variano tra i 7 e i 20 giorni. Quando i carabinieri sono intervenuti sul posto, gli aggressori erano già fuggiti, ma grazie ad un’attività d’indagine lampo, sono stati rintracciati e portati in caserma. Il secondo episodio è accaduto in via Urbana, all’Esquilino, dove i carabinieri del Nucleo radiomobile di Roma hanno arrestato 4 cittadini stranieri – due romeni, un bulgaro e un tunisino – con l’accusa di rissa aggravata.

A seguito di una richiesta giunta al 112, i militari dell’Arma sono intervenuti trovando i quattro contendenti in evidente stato di ebbrezza, motivo scatenante della zuffa. Ad avere la peggio sono stati uno dei romeni e il tunisino che, medicati presso l’ospedale San Giovanni, ne avranno per 8 giorni.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]