Roma, tenta di sfondare la porta dell’ex e si avventa sui familiari

0
77
Roma, tenta di sfondare la porta dell’ex e si avventa sui familiari

L’ennesimo episodio che poteva finire in tagedia. Non si era rassegnato alla fine del loro rapporto e così, nella mattinata di ieri, ha deciso di tonare “alla carica”. Il giovane, uno studente romano di 29 anni con precedenti, era pronto a tutto pur di poter riallacciare i rapporti con la sua vecchia fiamma, una ragazza spagnola di 26 anni, e vista la sua reticenza ad aprire la porta dell’appartamento di via Vincenzo Sartori, dove la giovane convive con la madre e la sorella, ha deciso di tentare di sfondarla. La mamma della ragazza, visto il comportamento del giovane, lo ha affrontato riuscendo, in un primo momento, a farlo desistere e ad allontanarlo.

Poco dopo, però, il 29enne è tornato a “bussare” alla porta della ragazza: la sorella 31enne della sua ex è uscita dall’uscio per tenare di calmarlo, ma il giovane, questa volta, ha preferito aggredirla piuttosto che allontanarsi come nel primo “assalto”. A quel punto è stato immediatamente contattato il “112” e le pattuglie dei carabinieri della stazione Roma Montespaccato sono intervenute mentre il 29enne, in preda ad un forte stato di agitazione, si stava nuovamente scagliando contro la porta dell’appartamento, in cui, nel frattempo, la vittima era riuscita a rifugiarsi.

Alla vista degli uomini dell’Arma il giovane, invece di calmarsi, ha tentato di aggredirli, motivo per cui, oltre all’arresto per atti persecutori e lesioni personali aggravate, dovrà rispondere anche di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.L’esagitato studente romano è stato portato nel carcere di Regina Coeli, dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUEQUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]