Malato con pistola finta. Paura al policlinico Casilino

0
69

Aveva una pistola – poi rivelatasi un’imitazione – tra gli effetti personali portati in ospedale per il ricovero. E’ per questo che un agente della vigilanza interna, su segnalazione del personale medico, è intervenuto stamattina per ”disarmare” un paziente di 50 anni ricoverato al Policlinico Casilino.

Scatenando però il caos: all”avvicinarsi del vigilante, accompagnato da un infermiere, il paziente ha dato in escandescenze e impugnato la finta pistola, ha minacciatoi due.

Dopo alcuni momenti di tensione, la guardia giurata è riuscita a bloccare l”uomo e a consegnarlo agli agenti della Polizia del commissariato Casilino nel frattempo intervenuti. Terminata ”l”azione”, il vigilante si è appartato in un bagno dell”ospedale per scaricare la propria arma, ma gli è accidentalmente partito un colpo che ha causato un po” di spavento senza procurare danni a persone.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]