Talenti, scoperta una “casa dell’amore»

0
170

Faceva prostituire a Roma una connazionale all”interno di un”abitazione presa in affitto, mettendo annunci pubblicitari sui quotidiani locali. A gestire la struttura una cittadina cinese, di 43 anni, domiciliata nella stessa abitazione, nel quartiere di Talenti, e regolare sul territorio nazionale, denunciata dai Carabinieri della stazione Roma Citta” Giardino con l”accusa di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

LE INDAGINI – I militari, a conclusione di una lunga e mirata attivita” di indagine, svolta con servizi d”osservazione e pedinamento, hanno individuato la ”casa dell”amore” in via Monte Senario, un appartamento preso in locazione con regolare contratto dalla donna e adibito appunto a luogo di prostituzione. I militari dopo aver identificato la straniera l”hanno condotta in caserma e denunciata all”autorita” giudiziaria e successivamente rilasciata a piede libero.

LE BABY SQUILO AI PARIOLI – L’accusa di sfruttamento della prostituzione è scattata per almeno 20 persone. Ma lui, Mauro Floriani è il marito dell’onorevole Alessandra Mussolini e in questa vicenda è finito sotto i riflettori trascinando anche la moglie, disperata, raggiunta per pochi istanti al telefono da un cronista del “Messaggero”.

VOCE ROTTA DAL PIANTO PER ALESSANDRA MUSSOLINI – L’onorevole, con tono dimesso, quasi depresso ha avuto solo la forza di rispondere tra le lacrime con un «sono distrutta»,  e i fatti che emergono dalle intercettazioni telefoniche spiegano tutto. Secondo le informazioni acquisite dagli inquirenti, infatti, Mauro Floriani usava il suo telefonino per fissare gli appuntamenti con una delle ragazze che si prostituivano, praticamente coetanee dei suoi figli (l’uomo ne ha avuti tre dal matrimonio con la nipote del Duce). «A che ora ci vediamo domani?», è la frase che inquieta e che ha fatto scattare senza mezze misure le indagini sull’uomo con l’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile.