Rapina a mano armata nella sala slot del centro commerciale Roma Est

0
58

Travisati con caschi da motociclisti, avevano fatto irruzione nella sala slot del centro commerciale Roma Est e, mentre uno fungeva da palo sorvegliando l’ingresso, l’altro, pistola in pugno, si è fatto consegnare dal titolare tutto il denaro contenuto nella cassa.

LA FUGA – I malviventi, subito dopo il colpo, sono scappati a bordo di uno scooter. Dopo l’allarme dato dalla vittima al 112 sono scattate le ricerche dei due fuggitivi: i carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Tivoli hanno rintracciato e bloccato uno scooter identico a quello descritto dalla vittima a poca distanza dal centro commerciale.

LA PERQUISIZIONE – Uno dei rapinatori, un 18enne nato a Roma ma di origini pakistane, al momento del fermo aveva ancora gli abiti usati durante il colpo e, in tasca, circa metà della refurtiva, in particolare molte monete da 2 euro. Il complice, un 30enne pakistano, si era già cambiato d’abito. Considerato che l’abitazione di quest’ultimo si trovava nelle vicinanze della sala slot ”visitata”, i carabinieri hanno deciso di eseguire una perquisizione. Nel garage di pertinenza della casa, gli uomini dell’Arma hanno recuperato due passamontagna, gli abiti con cui era vestito il secondo rapinatore, il resto del denaro rapinato e una pistola giocattolo, perfetta replica del modello in uso alle forze di polizia.

L’ARRESTO – La refurtiva è stata recuperata e restituita al responsabile della sala slot, mentre i malviventi sono stati arrestati e trattenuti nelle camere di sicurezza dell’Arma, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU PONTE DI NONA DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”14″]