Tor Bella Monaca, i carabinieri arrestano l’amico di Gabriele Sandri

0
299
Ostia Antica ladri furti poliambulatori Asl Rm/D

I carabinieri della compagnia di Frascati hanno arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio Marco Turchetti. Il 26enne, noto alle cronache perché era in auto con lui quando fu ucciso Gabriele Sandri, è stato intercettato dai militari a Tor Bella Monaca durante dei normali controlli del territorio. A suo carico numerosi precedenti.

IL PROCESSO SANDRI E I PRECEDENTI – Marco Turchetti, 20 anni, era alla guida della Megane su cui viaggiava Gabriele Sandri. Turchetti è stato processato ad Arezzo, perchè accusato di porto di strumenti atti ad offendere. Secondo il tribunale il giovane, Marco turchetti, 20 anni, “non ha commesso il fatto”. Gli investigatori, quel giorno, trovarono due coltelli, un ombrello rotto e una cintura nell’area di servizio Badia Al Pino (Arezzo), dove avvenne l’omicidio di Sandri. Turchetti era accusato, insieme agli altri tre tifosi laziali che quell’11 novembre erano in auto con Gabriele Sandri, anche di tentate lesioni, per l’aggressione ad alcuni sostenitori della Juventus che sarebbe avvenuta poco prima della morte di Sandri. Questo stralcio dell’inchiesta è stato però archiviato nella primavera del 2008.

TURCHETTI FU DICHIARATO INNOCENTE – ‘Nè dalle testimonianze nè dalle perizie – ha spiegato il difensore di Turchetti, Luigi Conti – sono emersi elementi che collegassero Turchetti agli oggetti trovati nell’area di servizio”. Secondo la ricostruzione della procura, prima che Sandri venisse ucciso dallo sparo esploso dal poliziotto Luigi Spaccarotella, nell’area di servizio ci fu una zuffa fra alcuni tifosi laziali e juventini. Per quello scontro, sia Turchetti sia gli altri occupanti della Megane – Federico Negri, Simone Putzulu e Francesco Giacca – sono stati indagati dalla procura di Arezzo per tentate lesioni. L’inchiesta e’ stata poi archiviata.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]