Incredibile rissa al Casilino: nove persone in ospedale

Due gruppi famigliari se le danno di santa ragione in strada. La più grave è una donna

0
244

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Frascati, la scorsa notte, hanno arrestato nove persone, tutte componenti di due gruppi familiari, per rissa aggravata.

I militari sono intervenuti a seguito di richiesta giunta al 112, trovando, all’interno di un cortile condominiale di via Carlentini, una decina di persone che si stavano picchiando violentemente, anche con spranghe in ferro. Al sopraggiungere dei Carabinieri alcuni si dileguavano per le vie vicine facendo perdere le proprie tracce, mentre i militari, a fatica, riuscivano a riportare l’ordine.

LA RISSA – Dai primi accertamenti è emerso che tutte le persone fermate – nove in tutto – che presentavano contusioni e vari tagli al volto e al corpo, erano in realtà parenti e consanguinei, uomini e donne appartenenti ad una grande famiglia allargata, da tempo in tensione fra loro per antichi dissapori ed incomprensioni.

Trasportati tutti in ospedale, sono stati riscontrati affetti da “ferite multiple lacero-contuse per il corpo”, con prognosi comprese tra 3 (tre) e 8 (otto) gg, ad eccezione di una donna, ricoverata in osservazione per sospetto trauma cranico.

Uno dei litiganti è stato inoltre denunciato per porto abusivo di arma bianca perché nel corso delle perquisizioni personali è stato trovato in possesso di un grosso coltello a serramanico, avente lama di 10cm e punta a falce, che è stato sequestrato.

Gli arrestati sono stati accompagnati tutti presso il Tribunale di Roma, dove sono stati giudicato con Rito Direttissimo. All’esito dell’udienza il giudice ha disposto, per 5 dei litiganti – il nucleo familiare che di fatto era andato presso l’abitazione dei restanti parenti aggredendoli e picchiandoli – il divieto di dimora nel Comune di Roma.

È SUCCESSO OGGI...