Roma, bullo minorenne minaccia coetaneo e tenta di rapinarlo

L'aggressione è avvenuta anche tramite social network. Fermato grazie all'intervento dei carabinieri

0
208
aggressione

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un ragazzo di 16 anni di origine nordafricana, già conosciuto alle forze dell’ordine, responsabile del reato di rapina in danno di un suo un ragazzo anch’egli minorenne.
Si tratta di un episodio di bullismo tra coetanei.

I FATTI – I due ragazzi, infatti, si conoscevano e si frequentavano e, il giovane arrestato aveva cominciato a mostrare una serie di comportamenti minacciosi nei confronti dell’”amico”, al fine di assoggettarlo alle sue prepotenze. L’atteggiamento arrogante e vessatorio del bullo nei confronti della sua vittima è stato attuato anche su internet, mediante l’invio di messaggi minatori trasmessi su facebook, finalizzati, tra le altre cose, ad ottenere la consegna di un paio di occhiali da sole griffati di proprietà della vittima.

L’INTERVENTO – La prepotenza del bullo ha avuto il suo culmine in un aggressione fisica nella giornata di ieri, finalizzata a sottrarre gli occhiali da sole oggetto del contendere. L’aggressione è avvenuta però sotto gli occhi del padre della vittima che ha chiesto l’intervento dei Carabinieri sul posto.
Premesso che il “bullo” non era nuovo a comportamenti della stessa natura, già attuati in passato, su disposizione della Procura dei Minori, il giovane è stato affidato al centro di prima accoglienza di via Virginia Agnelli. Dovrà rispondere del reato di rapina.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...