Droga, in manette “Giovannone” del clan Casamonica

In un'altra operazione contro lo spaccio, fermato anche un giovane pusher della Costa d'Avorio

0
684

Due arresti per spaccio di sostanze stupefacenti effettuati in due distinte operazioni nelle ultime ore dalla Polizia di Stato.

IL PRIMO ARRESTO – La prima persona ad essere stata individuata è un appartenente alla famiglia Casamonica. Si tratta di un 32enne – già noto alle Forze dell’Ordine con il soprannome di Giovannone – l’uomo è stato fermato per un controllo in via Salvatore Barzilai (in zona Romanina).

L’insofferenza e il nervosismo dimostrati nei confronti degli agenti ha indotto quest’ultimi ad approfondire gli accertamenti; indosso aveva oltre 300 euro in contanti dei quali non sapeva giustificarne il possesso.

Perquisendo anche la sua abitazione, poco distante, i poliziotti hanno trovato – nascosti nella sua camera da letto – oltre 50 grammi di marijuana suddivisa in 36 confezioni, oltre ad altri 7 piccoli involucri contenenti cocaina. D.S.G., queste le sue iniziali, dopo essere stato accompagnato negli uffici di Polizia, è stato arrestato.

IL SECONDO ARRESTO – Il secondo spacciatore è stato invece individuato nell’ambito dei controlli effettuati nel Parco di Colle Oppio. Qui, anche con l’ausilio dell’unità cinofila della Questura, gli agenti del Commissariato Esquilino hanno passato al setaccio tutto lo spazio del Parco sorprendendo un giovane nell’atto di vendere la sostanza stupefacente.

Fermato, alla vista della Polizia ha cercato di disfarsi di alcuni involucri, poi verificato contenere marijuana; indosso aveva oltre 600 euro in contanti, probabile provento dell’illecita attività.

Identificato per C.B., 21enne della Costa d’Avorio, anche per lui sono scattate le manette per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

[form_mailup5q] newsletter generale

È SUCCESSO OGGI...

Testaccio, turisti vittime di rapina: gli autori riconosciuti e arrestati

I Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto un cittadino egiziano di 19anni, domiciliato a Guidonia, con precedenti e già sottoposto all’obbligo di firma con contestuale obbligo...

Frosinone, venerdì in scena la grande Orchestra sinfonica russa

Grande attesa, a Frosinone, per la serata-evento organizzata dal Comune in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e l’Ambasciata della Federazione Russa in Italia. Venerdì 18 agosto, alle 21, la rinnovata e suggestiva...

Fiumicino, borse di studio per diplomati e laureati: per le domande c’è tempo fino...

I diplomati e laureati nell’anno scolastico o accademico 2015-2016 residenti sul nostro territorio potranno presentare entro il 18 settembre la documentazione per ricevere una borsa di studio dall’importo variabile a seconda del numero delle richieste inoltrate. La domanda...

Roma, movida sotto la lente dei carabinieri: arresti e multe salatissime

Non conosce sosta l’attività di prevenzione e controllo svolta dai Carabinieri di Roma nelle zone della cosiddetta Movida. Sono molti, infatti, i servizi orientati nelle zone maggiormente frequentate da chi - romani e turisti –...

Atac: «Non esiste alcun “documento riservato”, nessun pericolo sicurezza»

«Con riferimento all'articolo apparso oggi sulle pagine del Messaggero dal titolo "Atac, nuovo sos sicurezza. Sui treni della metro A maniglie d'allarme ko", Atac precisa che non esiste alcun "documento riservato", ma solo una...