Roma, scoperto container con auto rubate da “inviare” all’estero

Fermati due cittadini nigeriani incensurati, di 25 anni, domiciliati in un centro di prima accoglienza di Roma

0
370

Smantellato un giro di auto rubate. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Frascati, infatti, nel corso di una mirata attività finalizzata a reprimere il fenomeno dei furti di autovetture, hanno sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per concorso in ricettazione, due cittadini nigeriani incensurati, di 25 anni, domiciliati in un centro di prima accoglienza di Roma.

APPOSTAMENTI – I due sono stati notati dai carabinieri, che si erano appostati per un mirato servizio di osservazione, mentre si muovevano concitatamente all’interno di un’area privata, con vari capannoni adibiti a deposito, mentre caricavano alcuni pacchi e dei materassi in un container bianco.

FERMATI – Bloccati e sottoposti a controllo, i militari hanno trovato all’interno del container dietro pile di scatoloni e materassi tre autovetture risultate rubate in diverse zone della Capitale tra aprile e maggio scorsi: una Land Rover bianca, una Smart Fortwo e una Mini Cooper.
Tra l’altro, la Land Rover era stata già “ritargata” con delle targhe anche risultate rubate e asportate ad una Citroen DS3.

LA DENUNCIA – I carabinieri hanno anche denunciato i due proprietari dell’area – due pensionati italiani con precedenti – uno dei quali era appena arrivato nel deposito al momento del controllo dei carabinieri. Tutti i veicoli ed il container sono stati sequestrati per ulteriori indagini. I due arrestati sono stati accompagnati a Regina Coeli dove rimarranno a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...