Rugby, il Colleferro spera ancora

0
59

 Il Colleferro tiene vive le speranze salvezza superando un ostico Pro Recco e portandosi a tre punti dal Mirano in attesa dell’ultimo decisivo duello di domenica prossima.Un primo tempo di grande cuore e carattere consente alla squadra rossonera di spostare l’ago della bilancia dalla sua parte. Due calci piazzati dello specialista Fabrizio Pennese, al 13’ ed al 33’, danno fiducia al Colleferro.La meta allo scadere della prima frazione di Giancarlo Mancini, al termine di una bella manovra corale, infligge il colpo del ko al Recco.Nella ripresa i padroni di casa alzano il piede dall’acceleratore ed amministrano il match soffrendo, per stessa ammissione del coach Rossetti, “solo nell’ultimo quarto d’ora”. Finisce 11 a 6, con due piazzati trasformati da Carne per gli ospiti. Il sogno salvezza è ancora possibile: “Il primo passo è stato fatto – conferma Rossetti – anche se abbiamo commesso qualche errore di troppo l’importante oggi (domenica ndr) era vincere e noi lo abbiamo fatto. Ora andremo a giocarci il tutto per tutto a Mirano”. Con il Pro Recco si è rivisto a tratti il vero Colleferro quello che domenica può centrare una vittoria che vale un’intera stagione: «A Mirano vincerà la squadra che saprà essere più fredda e che sentirà di meno la partita. Con il Pro Recco i ragazzi mi sono piaciuti. Spero di vedere la stessa concentrazione e determinazione anche domenica prossima». Brutte notizie arrivano, però, dall’infermeria. Fulvio Pennese (stiramento), Leo (punti all’arcata sopraccigliare) e Turco (distorsione ad un ginocchio) sono usciti anzitempo e sono in forte dubbio per Mirano. In più non ci sarà Lenz che sconterà in suo secondo ed ultimo turno di squalifica. Ma il cuore rossonero può superare anche questi ostacoli. L’impresa è possibile, domenica in palio c’è la serie A.