A Guidonia gli stranieri sono quasi il 10 per cento

0
43

Cresce l’attenzione per la popolazione straniera, in gran parte romena e impegnata al lavoro nel campo dell’edilizia, perché comincia a manifestarsi come una fetta importante della città anche in termini numerici. Gli stranieri residenti – secondo i dati demografici aggiornati al 31 dicembre 2008, elaborati e pubblicati a cura dal portale di Guidonia e dintorni www.montecelio.net – sono complessivamente 7.904, pari al 9,4% del totale comunale. Con un incremento, rispetto alla stessa data del 2007, del 22,4%. Dati questi entrambi di una certa rilevanza. Infatti, facendo un confronto con un ambito territoriale più vasto, il Comune di Guidonia Montecelio presenta un impatto della popolazione straniera di notevole interesse: a fronte del 9,4% di Guidonia Montecelio, al primo Gennaio 2008 nella provincia di Roma la percentuale degli stranieri residenti sul totale della popolazione si attesta al 7,9%, nel Lazio al 7% ed in Italia appena al 5,8%.

Vi sono delle differenziazioni tra le varie circoscrizioni. Un picco di presenze a Villalba con quasi 1.800 residenti stranieri che corrisponde al 22,7 % del totale degli stranieri residenti nel Comune. Col suo 18,1% (era il 15,3% nel 2007) sul totale  circoscrizionale Villalba è anche la Circoscrizione in cui l\’impatto degli stranieri sul totale della popolazione è maggiormente sentito. Sicuramente un impatto sul territorio degno di nota, visto che ogni 100 abitanti residenti circa 18 sono stranieri. Di interesse anche le presenze straniere a Villanova la Botte (circa 1.700) e a Guidonia  (1.212) che assieme a Villalba assorbono il 60% circa degli stranieri residenti in tutto il Comune. In termini assoluti la circoscrizione con meno residenti stranieri risulta Albuccione Bivio Guidoniacon appena 344 presenze pari al 4,4% del totale comunale. La Circoscrizone in cui è meno presente la componente straniera, rispetto al totale dei residenti, è però Marco Simone Setteville Nord, con appena il 3,4% della popolazione straniera residente.

Lo stessso studio, curato dal demografo Francesco Cerva – sottolinea come il dato sulla popolazione straniera residente sia puramente indicativo del totale delle presenze straniere sul territorio, sicuramente molto di più di quelle regolarmente ufficializzate