Nemi, “soldi facili” dalle banche: i Carabinieri scoprono la truffa

0
152

 Si è conclusa con le sette ordinanze emesse dal Gip del Tribunale di Velletri nei confronti di un sodalizio  criminale dedito alla commissione di truffe ai danni di società finanziarie e diversi istituti di credito la complessa attività investigativa portata a termine dal distaccamento della Stazione di Nemi della Compagnia dei Carabinieri di Velletri. L’operazione, denominata ‘Easy Money”, ha portato alla misura cautelare dell’arresto domiciliare per cinque dei sette indagati, mentre per gli altri due incorrerà l’obbligo di firma. Oltre settanta i soggetti coinvolti, per lo più incensurati, che sono indagati, a vario titolo, per associazione a delinquere, truffa e falso. Gli uomini dovranno rispondere del reato di associazione per delinquere e truffa aggravata da danno patrimoniale. Nell’esercizio dell’attività illecita il clan produceva buste paga e dichiarazioni di redditi false, attestando rapporti di lavoro fittivi in favore di prestanome, i quali, in seconda battuta, presentavano gli atti agli istituti di credito, tra i quali anche filiali capitoline di note banche nazionali, per l’ottenimento di mutui e finanziamenti. Le banche, ignare della reale capacità patrimoniale dei soggetti, avrebbero erogato oltre 4milioni di euro in mutui e prestiti, che i prestanome stornavano poi sui conti correnti degli organizzatori delle frodi. Oltre cento le truffe messe a segno dal sodalizio, composto per lo più da professionisti dell’hinterland romano. Più di 5mila le buste paga risultate false che sono state sequestrate nel corso delle indagini.

                                                                                                                                   d.l.

 

È SUCCESSO OGGI...

tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...

Caput Mundi, arriva il gioco ispirato a Mafia Capitale⁩

Due avvocati di Roma appassionati di giochi di società, agli albori dell’inchiesta su “Mafia Capitale”, colpiti e ispirati dal continuo saccheggio della città eterna ad opera di politici, funzionari e criminali organizzati, hanno deciso di...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...