Palisano, minacciano di buttarsi dal tetto della Sistemi Compositi

0
60

Un anno senza lavoro. Lo stipendio è sempre arrivato ma è dal 31 gennaio che non si conosce il futuro dei dipendenti della Sistemi Compositi in via Casilina a Paliano. E’ stato così che la preoccupazione ha preso il posto mano mano alla disperazione vera. Ieri due dipendenti in un atto estremo hanno minacciato di gettarsi dalla sede.

L’episodio si è verificato intorno alle 10,00. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del Fuoco e l’ambulanza del 118 che con l’aiuto di alcuni dipendenti sono riusciti a convincere i due a scendere dall’edificio alto più di otto metri. Ad assistere alla scena anche l’amministratore giudiziario che colpito dall’episodio ha convocato in tarda mattinata una riunione con tutti i lavoratori. Dall’incontro è emersa l’intenzione di dare in affitto due rami dell’azienda, composti da circa trenta persone. Per gli altri, oltre quaranta dipendenti non ci sarebbe altra prospettiva se non quella del licenziamento. Il funzionario del tribunale di Milano ha ribadito la sua contrarietà al reintegro della Holding Novaris, non prima di aver constatato la regolarità di tutti i conti economici. Fonti interne al personale dichiarano anche il presunto interesse di altre aziende nazionali ed europee. L’unica buona notizia sembra essere al momento quella dell’avvio di una trattativa con i sindacati. Il resto è tutto risaputo: la Valle del Sacco ha un’altra azienda in difficoltà economiche.

 

                                                             Carmine Seta