Litorale,punta pistola addosso a donna e la minaccia:arrestato

0
36

Le punta la pistola addosso e le dice “ti ammazzo”. Così, lei si nasconde in un bar. Lui, nel frattempo, monta sullo scooter se ne va in giro. Ma non sfugge alla cattura da parte dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia. Si tratta di F.C. 47enne, tossicodipendente, pregiudicato della zona. Ha seminato il terrore, nel quartiere di San Giorgio ad Acilia, minacciando una donna con una pistola puntata alla tempia. Lei, per sfuggirgli, si era rifugiata in un bar di Via di Saponara. Immediato è stato l’allarme dato alle forze dell’ordine e, in breve tempo, la caccia all’uomo, che si è conclusa con l\’arresto. Il quarantasettenne è stato rintracciato dai militari del nucleo investigativo e da quelli della

stazione di Acilia, mentre, a bordo di uno scooter, si aggirava per il quartiere. Quando è stato bloccato, F.C. era però disarmato; aveva avuto il tempo, infatti, di nascondere la pistola nella propria abitazione. I militari, dopo un’approfondita perquisizione del locale, sono riusciti a far saltare fuori e sequestrare l’arma, nascosta all’interno di un armadio. Si tratta di una pistola semi automatica Beretta 98 Fs, con la matricola abrasa ed il colpo in canna. Le indagini avviate devono adesso chiarire i motivi del gesto – che sembrano riconducibili ad un dissidio tra F.C. ed il marito della donna – nonché a stabilire la provenienza dell’arma clandestina ed a verificare se essa sia mai stata utilizzata in pregressi episodi di sangue. Fatti che probabilmente avrebbero visto protagonista anche il 47enne, vittima di un agguato il 10 gennaio scorso, quando all’interno dello stesso bar venne raggiunto da una persona con il volto coperto da un casco, che gli aveva sparato diversi colpi di pistola alle gambe. Secondo quanto si apprende, però, questo episodio non sarebbe da mettere in relazione con quanto accaduto giovedì, ma solo con gli altri "precedenti illeciti" dell\’uomo. Il risultato operativo dei carabinieri portato avanti con l’arresto del 47enne è inserito all’interno dell’incremento da parte dei carabinieri del gruppo di Ostia dei servizi volti a prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti, attraverso l\’utilizzo di pattuglie di rinforzo e militari in abiti civili.