Lanuvio, i lavori infiniti di via Gramsci

0
64

 Eternamente sotto transenna via Gramsci a Lanuvio a causa dei lavori di ampliamento del tratto iniziale della strada, dell’arredo urbano e di posti auto. Traffico congestionato da quasi due anni, deviazione della viabilità e attività commerciali ormai in ginocchio. "Nonostante i tagli e le difficoltà economiche presenti – affermava lo scorso inverno il sindaco Umberto Leoni riferendosi proprio ai lavori in via Gramsci – continuiamo a lavorare per realizzare progetti nell\’interesse dei cittadini". Eppure Via Gramsci, arteria principale del paese, è ancora un cantiere a cielo aperto nonostante la Regione abbia già finanziato 280 mila euro per il secondo lotto della strada. L’odissea iniziò il 10 gennaio 2008 per interrompersi dopo cinque mesi perché rinvenuti reperti archeologici. Un nuovo inizio lo scorso 12 gennaio con scadenza lavori dopo 120 giorni, come ben indicato nel cartello lavori esposto sulla via. La primavera è finita e il cantiere con i suoi semafori provvisori prendono la tintarella. E cittadini e turisti mangiano la polvere. Dulcis in fundo arriva ieri, dopo due mesi da quella che doveva essere la data di fine lavori (12 maggio 2009) una comunicazione del Comune che annuncia la chiusura al traffico per tre giorni di seguito a causa dei lavori di completamento in via Gramsci. Ritardi su ritardi dunque e i giorni durante i quali i lanuvini cercheranno percorsi alternativi saranno dal 15 al 17 luglio quando verranno chiuse completamente al traffico la strada provinciale 96/a Laviniense (tratto urbano denominato via A. Gramsci) nel tratto compreso tra il civico 10 ed il civico 18, la via comunale S. Maria della Pace (nel tratto superiore compreso tra l’intersezione con Via Ornarella e l’accesso su Via A. Gramsci). Però, anche questa volta, la comunicazione comunale si appella ai cittadini: “Si confida nella partecipazione e collaborazione di tutti gli utenti utilizzando i percorsi alternativi proposti al fine di limitare i disagi”. Collaborazione sì ma ogni pazienza ha un limite e i lanuvini sperano di poter vedere via Gramsci libera dal cantiere. In fondo sono passati quasi due anni.

                                                                                                                      Maria Chiara Shanti Rai