Guidonia, armati di pistola rubano gli stipendi dei dipendenti

0
29

 Si sono accostati alla loro auto con uno scooter e, armati di pistola si sono fatti consegnare la valigetta coi soldi, quelli appena ritirati da due impiegati delle “Nuove Cartiere di Tivoli” e con cui dovevano pagare gli stipendi ai dipendenti. Ha del rocambolesco la rapina messa a segno ieri mattina sulla via Maremmana a Guidonia. I due erano partiti come accade di norma tutti i mesi, diretti alla filiale della Carispaq di Villanova. Pure ieri mattina a bordo di una Renault Scenic gli incaricati della azienda tiburtina erano andati in banca per prelevare i soldi, 16mila euro in contanti e 18mila in assegni circolari. La rapina è stata messa a segno poco dopo,  lungo la strada, che è noto, è solitamente trafficata. Secondo quanto raccontato agli agenti del commissariato di Tivoli che si stanno occupando del caso, i malviventi, in due a bordo di uno scooter col volto coperto da casco integrale e armati di una semiautomatica, si sono avvicinati al finestrino dell’auto, in quel momento abbassato, e si sono fatti consegnare i soldi. Nessuno a quanto pare si sarebbe accorto di nulla. I due dopo avere messo le mani sui soldi si sono allontanati lasciando l’auto coi due a bordo in fila sulla Maremmana. I rapinatori, hanno raccontato gli impiegati agli agenti, parlavano con accento italiano. Un colpo studiato nei minimi particolare da chi, sembra, conosceva anche le abitudini della ditta. Indagini a tutto campo, soprattutto in zona. I dipendenti per avere i loro stipendi dovranno aspettare ancora qualche giorno.

                                                                                                           Adriana Aniballi