Pomezia , accordo sindacati-regione per Casamercato e rilancio occupazione

0
39

 Casamercato: accordo fatto e concluso. La Regione Lazio ha sottoscritto un protocollo di intesa per ricollocare i 104 lavoratori dell’ex centro commerciale Casamercato, attualmente in cassa

integrazione guadagni straordinaria per cessata attività della società. Si tratta di una operazione che ha visto tra i protagonisti il Comune di Pomezia, la società Dafra srl e la Filcams Cgil di Pomezia, per  salvare l’area industriale della zona del litorale sud. Di fatto, stando anche a quanto esposto dall’assessore al Lavoro della Regione Lazio, Alessandra Tibaldi, l’accordo siglato prevede la

costituzione di un gruppo di lavoro che sarà costituito da coloro i quali hanno sottoscritto il protocollo,  all’interno del Tavolo regionale interassessorile per le emergenze occupazionali (nel dettaglio, si tratta degli assessorati al Lavoro, alla Piccola e media impresa e all’Urbanistica della Regione, il Comune, l’azienda e il sindacato). Questo gruppo avrà il compito di monitorare le fasi di realizzazione del progetto per la costituzione di un Centro Servizi Polifunzionale, il cui obiettivo è quello di dare un forte impulso occupazionale all’area pometina fortemente colpita dalla congiuntura economica. Il gruppo di lavoro dovrà elaborare un piano di comunicazione dell’iniziativa per definire i profili professionali e le esigenze formative necessarie per la realizzazione del progetto. Dopodichè, si passerà alle fasi successive.  “Il piano che verrà elaborato da questa struttura sarà interessante anche sotto l’aspetto ambientale, in quanto dovrà puntare al risparmio energetico e ad una minore produzione di Co2”, ha spiegato Alessandra Tibaldi, che poi ha proseguito: “Come Regione Lazio favoriremo il processo di inserimento lavorativo utilizzando tutti gli strumenti procedurali e finanziari in nostro possesso. All’interno di questa importante iniziativa le assunzioni che si dovranno effettuare interesseranno sia i giovani in cerca di prima occupazione, sia le persone adulte, con un’attenzione particolare alle donne da reinserire nel mercato del lavoro  ed alle lavoratrici e lavoratori che usufruiscono degli ammortizzatori sociali”. Non nasconde la sua soddisfazione il sindaco di Pomezia Enrico De Fusco. “L’intesa  – ha detto il  primo cittadino – è stata raggiunta grazie ad un lavoro di confronto costruttivo tra le parti, una sinergia importante per tutelare i livelli occupazionali e sostenere lo sviluppo economico della città. Secondo De Fusco “il protocollo siglato indica le competenze e i ruoli che ciascun ‘attore’ dovrà svolgere per raggiungere l’obiettivo: da una parte la Regione Lazio si renderà disponibile a fornire il proprio contributo anche alla luce di quanto previsto dalle linee guida del Green Public Procurement, dall’altra il Comune di Pomezia avrà il compito di procedere alla predisposizione di uno strumento urbanistico necessario per la realizzazione del progetto. E ancora la Società Dafra Srl si impegna a completare le opere entro 18 mesi dal rilascio dei permessi e a porre in essere le premesse per la ricollocazione degli ex dipendenti di Casamercato”.