Genzano, chiuso il circolo “ricreativo” della droga

0
37

di Finanza di Velletri nel delicato settore dello spaccio di sostanze stupefacenti. In tale ambito, l\’intensificazione dell\’attività investigativa condotta sul territorio, ha consentito agli uomini del Nucleo Mobile di porre fine all\’attività di spaccio e di consumo di droga in un circolo ricreativo di Genzano.

Infatti, dopo una serie di appostamenti mirati, i militari hanno deciso di intervenire eseguendo alcuni controlli nei confronti di avventori del locale che hanno consentito il rinvenimento e il sequestro di oltre 50 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi preconfezionate pronte per la vendita, nonchè un ulteriore quantitativo di hashish e marijuana quantificate complessivamente in circa 40 grammi.

Le conseguenti perquisizioni domiciliari eseguite nei confronti dei soggetti controllati hanno consentito di rinvenire ulteriore stupefacente, oltre a mannitolo (sostanza da taglio) e un bilancino elettronico di precisione utilizzato per il confezionamento dello stupefacente.

L’operazione di servizio si è quindi conclusa con l’arresto di due soggetti, un cittadino albanese di 25 anni residente a Velletri e di un operaio di 35 anni di Nemi, entrambi noti alle forze dell’ordine per spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari hanno inoltre proceduto, ricorrendone i presupposti di legge, al sequestro preventivo del locale, nonchè alla denuncia all’autorità giudiziaria di Velletri del gestore dello stesso (anch’egli peraltro trovato in possesso di circa 4 grammi di marijuana) per averlo adibito ed aver consentito che degli assuntori facessero lì uso di sostanze stupefacenti.

In altri distinti interventi, gli uomini del Nucleo Mobile hanno proceduto alla segnalazione al Prefetto di quattro soggetti trovati in possesso di modiche quantità di hashish.

Oltre al settore degli stupefacenti, l’attenzione dei finanzieri è stata rivolta anche alla tutela della sicurezza economico-finanziaria del territorio di competenza. In tale ambito sono stati eseguiti una serie di controlli presso alcuni bar durante i quali i militari hanno sottoposto a sequestro circa 10 kg di tabacchi nazionali posti in vendita da due distinti esercizi, operanti a Velletri e Lariano, senza la prescritta autorizzazione rilasciata dall’Amministrazione dei Monopoli di Stato.