Ardea, si suicida respirando i gas di scarico della propria auto

0
86

Si è suicidato in auto, con il tubo di scarico collegato all’abitacolo. Così ad Ardea un uomo, tra i 50 e i 60 anni, si è tolto la vita. E\’ stato soccorso poco prima delle 8 dai Vigili del Fuoco che

lo hanno estratto dall\’auto rompendo il finestrino. In quel momento, però, i tentativi di rianimarlo sono stati vani. Era già morto. A chiamare le forze di pronto intervento sono stati alcuni passanti che hanno notato l\’auto parcheggiata alle spalle di un\’edicola in via

Niso, ad Ardea. Il mezzo aveva il motore acceso. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, sembra che l\’uomo si sia tolto la vita respirando il gas di scarico dell\’auto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri. 

È SUCCESSO OGGI...

regione lazio

Dopo 18 anni il nuovo piano sociale regionale 2017/19

Dopo 18 anni è stato presentato oggi alla Regione il piano sociale regionale per il triennio 2017-2019: uno strumento per rafforzare l’impegno per contrastare le disuguaglianze sociali e la povertà, e per garantire un...

Calciomercato Roma, oggi l’incontro per Kessiè. Dzeko verso il Milan?

Ore e giorni di fuoco in casa Roma. Non solo per l'imminente derby di campionato di domenica 30 aprile (ore 12.30), in cui i giallorossi si giocano contro la Lazio una fetta importante di...

Presa a pugni dal compagno, si difende con un frigorifero

Un frigorifero dietro la porta e la chiamata al 112: così si è difesa dal suo aguzzino una donna di 46 anni che, in un anno e mezzo di convivenza, aveva già perdonato  il...

Accendono il forno e prendono fuoco: feriti padre e figlia

Una fiammata li ha investiti non appena acceso il forno. Probabilmente per un fuga di gas ieri verso le 19.30 è divampato un incendo in una casa in via di Gricciano, nei pressi di Cerveteri....

Fa il pieno di benzina, paga con banconote false e scappa

A seguito di una segnalazione giunta al NUE 112, i Carabinieri della Stazione di Roma San Paolo hanno arrestato una 20enne romana, disoccupata e già nota alle forze dell’ordine, con l’accusa di spendita e...