L’odissea quotidiana del pendolare tiburtino

0
108

 Tra soppressioni e ritardi, treni stracolmi, sporchi e maleodoranti, continua ad essere una sorte di odissea quotidiana il viaggio di andata e ritorno dei pendolari tiburtini verso Roma. Pendolari che iniziano a organizzarsi, tanto che nascono sulla rete blog, forum e gruppi di discussione dedicati proprio al viaggio giornaliero per la Capitale, nei quali diventa una notizia sensazionale se una volta un treno arriva puntuale.

“Segnaliamo una serie di soppressioni e ritardi consistenti – si legge nel sito del “pendolare della ferrovia Tivoli Roma”  -. Tra i treni si segnalano in negativo il 24006 da Roma Tiburtina a Guidonia (poco frequentato), ma soprattutto il treno corrispondente 24017, che da Guidonia riparte alle 8,25 in direzione Roma Tiburtina.
Questa settimana sono stati soppressi ben due volte, mercoledì e venerdì. La mattina di mercoledì scorso in direzione Roma Tiburtina si è pertanto verificato un buco di 1 ora tra il treno proveniente da Mandela-Sambuci (in ritardo di 20 minuti) e quello di Tivoli (in ritardo di 30 minuti). Anche i treni provenienti da Pescara hanno accusato ritardi consistenti. Il 2371 è transitato con ritardo colossale, molti pendolari che erano scesi a Prenestina per cambiare a Termini sono rimasti buggerati, ed hanno dovuto attendere un’ora per riprendere un treno diretto a Tiburtina, perdendo quasi mezza giornata di lavoro”.

Un altro aspetto negativo riguarda le carrozze dei treni. “I materiali sono stati rimescolati – si legge nel blog -. Da Tivoli sono partite più carrette Ale801/940 del solito. Ciò rappresenta un campanello d’allarme: sospettiamo che il motivo del disservizio siano le carenze ormai strutturali del materiale rotabile, che ormai è giunto alla fine della sua vita operativa,con automotrici di 40 anni or sono che mal sopportano carichi stracolmi come quelli mattutini”.

Tra l’altro anche la manutenzione delle rotaie secondo i racconti lascia molto a desiderare. “All’altezza del bivio di Casal Bertone – ha scritto uno dei pendolari –  ai lati della ferrovia è presente una folta vegetazione, i cui rami, sempre più sporgenti, battono violentemente contro i finestrini dei treni. I malcapitati passeggeri che a causa del fetore e dell’assenza di aria condizionata riescono ad aprire i finestrini, hanno rischiato di essere feriti e di essere accecati dai rami che entravano dentro alle carrozze. Come minimo si verifica un “effetto frusta”, con il ramo che entrando nel finestrino si piega e graffia il malcapitato passeggero. Sono mesi che i rami crescono e nessuno, tanto per cambiare, prende provvedimenti”.

 

È SUCCESSO OGGI...

tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...