Truffa di carte di circolazione a San Cesareo

0
30

 Siamo sempre a San Cesareo e il protagonista è un’autosalone. Il reato è sempre lo stesso: esercizio abusivo della professione. Ma questa volta c’è ancora di più nel curioso fatto scoperto nella mattinata di ieri dalla Polizia stradale di Colleferro.

L’autosalone rilasciava permessi di circolazione e passaggi di proprietà senza averne alcun titolo, grazie all’uso di prestampati intestati a un’agenzia di Roma realmente esistente. Per tale motivo, è scattata la multa e il sequestro per esercizio abusivo della professione e falso. Una vera truffa che richiama lo stesso episodio avvenuto, non meno di quindici giorni fa sempre a San Cesareo, ai danni di un’autocarrozzeria già sanzionata due volte per lo stesso reato.

Recidivo l’autosalone dove il proprietario ha, per così dire, ereditato l’agevole escamotage dall’ex titolare. Solo una scusa per fare più soldi. La stradale ha scoperto l’uomo in flagranza di reato mentre riceveva da uno dei suoi utenti del tutto incosciente, la somma di 450 euro. «E’ uno dei reati più comuni di questo 2009 – spiega la Polizia stradale di Colleferro – Sono molti i casi riscontrati in tutta la Provincia di Roma e non solo a San Cesareo. In molti casi sono recidivi perché con i giusti accorgimenti è difficile essere scoperti. E’ per questo che vogliamo intensificare i controlli diretti presso le agenzie e le autocarrozzerie.»

 

                                                                                                   Carmine Seta