Monterotondo: fermato dai carabinieri, si accascia e muore

0
32

 Si è accasciato al suolo dopo essere stato fermato dai carabinieri ad un posto di blocco. E’ morto poco dopo l’arrivo in ospedale Vincenzo V., 20 anni elettricista di Mentana. Una serata drammatica quella dell’altra sera nella città eretina per il giovane e la sua famiglia.  Secondo quanto ricostruito finora Vincenzo era uscito dalla casa di Mentana per fare una passeggiata per le vie di Monterotondo  alla guida della moto del padre, sprovvisto di patente. E’ quello che gli hanno contestato i militari quando lo hanno fermato al posto di blocco, oltre che l’alcol test positivo. Sequestro del mezzo come da prassi. Lì è cominciata l’odissea  del giovane che, sembrerebbe all’arrivo del genitore nella caserma di piazza Pelosi a Monterotondo all’improvviso ha accusato un malore. Inutili i tentativi di rianimazione. Il giovane è deceduto poco dopo l’arrivo nel nosocomio eretino. Il corpo è stato messo a disposizione della Autorità giudiziaria, solo l’autopsia sarà infatti in grado di stabilire le esatte cause della morte.