Tivoli, Striscia la notizia nel degrado delle ex cartiere

0
39

 Ex cartiere di Tivoli nel degrado. L’altra sera se n’è occupata pure “Striscia la notizia” che con un servizio denuncia ha ancora una volta sottolineato lo stato di completo abbandono in cui da anni versa quella parte della città, diventata ormai rifugio per drogati, senzatetto e cittadini stranieri, e oggetto spesso  di ogni tipo di atti vandalici. 

Lo stato di incuria, hanno spesso denunciato gli stessi cittadini, è ormai tale che l’8 marzo scorso una delle ex cartiere di piazza Domenico Tani  di proprietà del Comune, è franata di notte, fortunatamente senza gravi conseguenze. Anche in quell’occasione dalla amministrazione comunale tiburtina arrivarono ampie rassicurazioni su una prossima riqualificazione dell’area, a tal proposito fu annunciata anche la richiesta di un finanziamento di dieci milioni di euro nell’ambito dei piani per l’edilizia residenziale pubblica, con una serie di progetti in corso destinati  a sistemare anche le ex cartiere. I cittadini aspettano ancora risposte. Purtroppo è un vero e proprio spreco, denuncia Striscia con il suo inviato Vittorio Brumotti, di soldi mai investiti e di spazi mai utilizzati: un complesso industriale completamente abbandonato che copre un’area di circa 250.000 mila metri quadrati. Le ex cartiere furono costruite nel 1800, nel 1950 circa furono abbandonate per via della crisi della cellulosa e nessuno le ha riprese in mano. Ora è tutto fermo. Potrebbero essere dei parcheggi comunali ma invece lo stato di abbandono e di degrado è assoluto. Non ci sono recinzioni di sicurezza e le due ruote di Brumotti cavalcano non facilmente spazzatura, siringhe, sporcizia e cumuli di pietre. E’ pericoloso per uomini e animali perché potrebbe crollare tutto. Resta tutto intorno una strada pubblica, dove chiunque può parcheggiare.

 

 

                                                                                                         Stefano Crocco