Calcio, la Diana Nemi si veste da big

0
51

DIANA NEMI – ALBALONGA 1-0

Marcatore: 35’ pt Parentela (DN). 


Guardare tutti dall’alto. E non per un semplice caso o per una fortuna sfacciata. Ma con il piglio della grande squadra, che impone il proprio gioco sempre e ovunque.  La Diana Nemi di Liberati centra l’11° risultato utile consecutivo battendo l’Albalonga  al termine di 90’ combattuti e divertenti. La contemporanea sconfitta dell’Anziolavinio al “Darra”, dunque, proietta in testa alla classifica i lacustri. Rammarico immenso, invece, per i castellani di  Solimina, che  hanno messo in mostra la migliore prestazione della stagione. L’Albalonga rischia subito andare in vantaggio. Punizione dal limite: sulla palla va Iannotti che tocca corto per Sbraglia, il cui destro, però, si spegne sul fondo. La risposta del Nemi arriva un minuto più tardi con Montellanico, che su angolo di Fabiani sceglie bene il tempo, meno la precisione. Al 28’ tiro dalla distanza di Trinca, Remiddi si trasforma in superman e, distendendosi, va a deviare la palla proprio sotto il sette. Sulla ribattuta il più lesto è sempre Ianotti, ma il suo assist per Angelucci (che segna a porta vuota) arriva a gioco fermo.  Ma al 35’, proprio nel momento migliore dell’Albalonga, la Diana Nemi trova il  vantaggio: scambio a centrocampo tra Pitocchi e Fabiani, imbucata per Dezi, che cerca e trova il fondo e poi il cross. La difesa ospite si addormenta e per Parentela, ad un passo dalla riga di porta, è un gioco da ragazzi firmare l’1-0. Al 5’ della ripresa la Diana potrebbe chiudere la gara, quando ancora su assist di Dezi, Bogdanov si ritrova solo davanti a Cipriani, ma non riesce a superarlo.Al 27’ punizione di Mauro, deviata dalla barriera, attraversa tutta l’area di rigore prima di finire in calcio d’angolo.  L’ultima azione arriva in pieno recupero quando  Remiddi  evita il tocco in extremis di Bucri. (GZ)