Un altro passo verso il Porto Turistico di Fiumicino

0
19

 Un altro passo verso il definitivo via libera al Porto Turistico di Fiumicino. Ieri, il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza la delibera che di fatto conferma la variante al Prg "Porto Turistico di Fiumicino ad Isola Sacra", respingendo tre controdeduzioni di parte privata e prendendo atto delle prescrizioni poste dal parere del comitato Tecnico dell\’Autorità di Bacino del Fiume Tevere, intervenuto successivamente alla chiusura della Conferenza dei Servizi, con l\’obiettivo di rendere il più possibile agevole l\’accesso via terra e garantire la messa in sicurezza dell\’area di Isola Sacra, su cui sorgerà il porto. L\’approvazione unanime della delibera sblocca così i passaggi successivi, previsti per il mese prossimo: lo Schema di Convenzione con il soggetto privato incaricato della realizzazione dell\’opera, e l\’Accordo di Programma con la Regione Lazio. Una sorta di appendice, seppur necessaria, a quanto già deliberato lo scorso 29 luglio, quando con l\’approvazione del progetto si era posto fine ad un\’attesa durata 40 anni. "Credo che entro dicembre tutto l\’iter potrà essere definitivamente concluso – ha dichiarato il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini – Noi consideriamo il Porto Turistico non un punto di arrivo, ma un punto di partenza, che apre nuove prospettive e opportunità per tutta la città, in primis la riqualificazione di un\’area degradata come quella di Isola Sacra. C\’è grande consenso intorno a quest\’opera, che avrà ricadute positive su occupazione, economia e infastrutture. E le associazioni ambientaliste che criticano il progetto forse non sanno molto bene di quello che parlano, perchè sarà realizzazto tenendo conto dei più avanzati concetti di bioedilizia e autosufficienza energetica, e tenderà nel contempo alla salvaguardia delle aree naturalistiche di pregio". 

Soddisfatto anche il capogruppo del Partito Democratico, Paolo Calicchio: «Con l\’approvazione della delibera si mette fine al procedimento amministrativo, e si fa un ulteriore passo verso il compimento di quella che sarà un\’opera positiva per tutti – ha aggiunto Calicchio – Per motivi diversi, quasi tutte le categorie attendono questo porto, che sarà un volano per l\’economia e trasformerà in meglio il livello di occupazione e l\’assetto strutturale e infrastrutturale del retroterra". "Si tratta di un\’opera strategica, importante e di spessore per la crescita sociale ed economica e per la riqualificazione della città – è il commmento dell\’assessore comunale all\’Urbanistica Mario Russo – Con la realizzazione del porto ci sarà un grande sviluppo della cantieristica nazionale e internazionale. Inoltre Fiumicino vedrà compiuta la sua vocazione alla mobilità per terra, mare e aria". Secondo il capogruppo del Pdl, Massimiliano Graux, "\’L\’iter per la realizzazione del porto di Fiumicino va avanti in maniera attenta e precisa. Crediamo molto in quest\’opera così importante, che una volta conclusa potrà ospitare 1.500 posti barca e determinerà un notevole indotto economico. Penso, innanzitutto, a un certo tipo di turismo. Il porto di Fiumicino sarà di concezione moderna e offrirà tutti i servizi disponibili: dall\’assistenza tecnica allo svago". Per Raffaello Biselli, del Gruppo Misto, “L’approvazione di questa delibera dà ancora più forza al progetto, perchè a differenza della votazione del 29 luglio scorso stavolta c’è stato il parere positivo anche di Sinistra e Libertà, a dimostrazione che il Porto turistico  è un’opera condivisa da tutti, che contribuirà alla crescita economica e occupazionale”. I lavori dello scalo, che sorgerà a Isola Sacra e si estenderà nell\’area Foce del Tevere lato nord, dovrebbero terminare nel 2014.