Cantiere allagato, disagi in ospedale di Colleferro

0
65

 «Per quale motivo i lavori del nostro ospedale sono ancora fermi? Ci avevano assicurato che sarebbero ripresi al più presto e invece a tutt’oggi è ancora tutto come prima». Il sindaco Mario Cacciotti, insieme all’assessore ai Servizi sociali Cinzia Sandroni, si dice seriamente preoccupato per la mancata ripresa dei lavori di ampliamento e ristrutturazione dell’ospedale “Leopoldo Parodi Delfino”, che erano stati inaugurati nel gennaio del 2008 e non hanno poi mantenuto la tabella di marcia prevista.

«Il nostro ospedale, che ha ben 60 anni di storia, è notoriamente riconosciuto come punto di riferimento insostituibile per migliaia di cittadini di Colleferro e dei centri limitrofi – dicono i due amministratori – Negli anni ha saputo conquistarsi la loro fiducia, grazie alle professionalità di chi vi opera e al loro spiccato senso del dovere. Oggi, che possiamo dire con orgoglio di avere un ospedale di eccellenza  grazie agli ottimi primari che vi sono e a tutto il personale, non dobbiamo e non possiamo permettere che il suo ruolo ne venga compromesso per la mancanza del potenziamento previsto e che è stato avviato. I cantieri sono stati del tutto abbandonati – continuano – e la vista attuale è a dir poco sconcertante. Non solo non ci sono più operai a lavoro, ma i cantieri stessi sono tutti allagati e non vorremmo che alla fine venisse pure vanificato parte di quel che è stato fatto». 

Una vera e propria piscina naturale riempita da 30 centimetri di acqua. E’ questa la vista che si presenta a operatori interni e ammalati dalle finestre del primo piano. «La situazione – fa sapere l’assessore Sandroni, dipendente dell’ospedale – è diventata insopportabile per i reparti siti al pian terreno. L’umidità sta intaccando le pareti interne e la temperatura si è notevolmente abbassata. In ospedale è scattata l’emergenza per tutti i pazienti sensibili. Da fonti interne – aggiunge Sandroni – abbiamo saputo che i lavoratori del cantiere sono stati spostati a Tivoli per la ristrutturazione degli ambulatori lasciando così l’ospedale in una grave situazione di disagio sociale. Chiedo subito di avere dei chiarimenti ai dirigenti della Asl ricordando che non è la prima volta che il Comune deve sollecitare con forza la ripresa dei lavori del nosocomio su questo ulteriore fermo dei lavori».


 

                                                                                                         Carmine Seta


È SUCCESSO OGGI...

Palestrina, arrestata spacciatrice di cocaina. Segnalati altri 2 ragazzi

I Carabinieri della Stazione Carabinieri di Palestrina unitamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso degli ultimi fine settimana,  hanno intensificato i controlli nel centro storico di Palestrina per contrastare e prevenire...

Roma, da venerdì fumetti di Milo Manara esposti al Macro

Il maestro dell'eros Milo Manara in mostra a Roma con 'MacroManara - Tutto ricomincio' con un'estate romana', che ripercorrera' l'intera carriera del fumettista veronese attraverso due percorsi principali: da una parte una ricca proposta...

Meleo: «Nel IX Municipio arriva bike sharing grazie a fondi europei Horizon 2020»

Nel IX Municipio arriva il bike sharing con 6 nuovi e-hub, veri e propri posteggi innovativi, con 13 bici a pedalata assistita ciascuno, per un totale di 78 mezzi che saranno a disposizione dei...

Carta d’identità elettronica, stop a prenotazioni multiple per ridurre tempi di attesa

Ridurre i tempi di attesa per il rilascio della carta d’identità elettronica. Con questo obiettivo l’Amministrazione capitolina ha ottenuto l'aggiornamento del sistema di prenotazione online TuPassi, grazie al quale il cittadino può fissare un...

Blitz al minimarket: vendeva cibo scaduto

É di queste ore l’operazione condotta dalla Polizia Locale, GSSU ( Gruppo sociale sicurezza urbana) a Corso Vittorio Emanuele dove, in prossimità di Piazza Navona, gli agenti hanno rinvenuto generi alimentari scaduti all’interno di...