Tor Vergata, gli chiudono l\’azienda: minaccia il suicidio

0
67

 Ore di tensione ieri mattina a Tor Vergata, dove un piccolo imprenditore romano, titolare di una ditta di recupero di materiale ferroso, si è arrampicato, intorno alle 10:30, su una gru minacciando di gettarsi di sotto. L\’uomo, 53 anni, lo ha fatto per salvaguardare i suoi dodici dipendenti e le loro famiglie, evitando il licenziamento e la chiusura della sua impresa su disposizione del sindaco. L\’imprenditore ha chiesto  un\’autorizzazione temporanea di tre anni per individuare un nuovo luogo in cui spostare l\’impianto di raccolta e smaltimento di materiali che si trova al momento nell\’area destinata agli alloggi universitari. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Frascati e della stazione Tor Vergata e i Vigili del fuoco. L\’uomo è sceso dalla gru circa due ore dopo, convinto dalle rassicurazioni del presidente del Municipio VIII, Massimiliano Lorenzotti, di voler occuparsi del suo caso.