Calcio/ Azeez fa volare la Lupa tra le grandi

0
24

 ZAGAROLO 0

LUPA FRASCATI 1


ZAGAROLO: Ruggini 6, Iorio 6, Ancona 5,5, Nardi 5,5, Ferri 6, Cavaliere 6, Campana 6, Paglia 6 (37’ st Cascioli sv) Reali 6, De Paolis 6, Vitali 6 (22’ st Cerica 6,5). A disp.: Palmerini, Manfredi, Aureli, Romani, Napoleoni. All. Scarfini.


LUPA FRASCATI : Pagano 5, Paloni 6,5 (42’st De Santis sv), Conte 6 (25’st Massella 6), Rubino 6,5, Gagliarducci 6,5, Mancone 6, Machado 6,5, Antonini 6,5, Bernardi 6, Azeez 7 (37’st Ognibene sv), Pedrocchi 6,5. A disp.: Rossi, Fiorucci, Civita, Medoro. All. Lucidi.


Arbitro: Ercolino di Cassino.

Marcatore: 15’ st Azeez.

Note: ammoniti Iorio, Ferri, Campana, Cerica, Pagano, Machado. Angoli 8-5. Recuperi: 1’ pt, 5’ st. Spettatori circa 400.


ZAGAROLO – Una Lupa quadrata, cinica e determinata espugna il campo della capolista Zagarolo e, alla quarta vittoria consecutiva, riapre il proprio campionato. Gli amaranto di Scarfini, orfani di Amassoka e Giannetti e schierati con un roccioso 4-5-1 col solo Reali di punta, recriminano però sui due pali colpiti negli ultimi minuti. Gara tattica e scarna di occasioni con buon avvio ospite e una fase centrale del primo tempo nelle mani dello Zagarolo. Al 14’ Mancone gira alto di testa sul corner di Machado; risponde lo Zagarolo con un tiro cross dalla destra di Campana sul quale Pagano è incertissimo e per poco non ci scappa la frittata. Al 21’ Bernardi tenta il pallonetto da posizione molto defilata, ma la sfera termina alta e pochi minuti dopo Mancone salva in corner sul cross pericoloso di Campana. Più vivace la ripresa e già al 6’ lo Zagarolo crea scompiglio in area frascatana, ma Mancone prima e Gagliarducci poi sbrogliano la matassa. 

Al 10’ cross da centrocampo di Paloni, Bernardi si libera e segna ma il guardalinee vede il fuorigioco. Il gol del vantaggio è solo rimandato di 5’. E’ infatti il 15’ quando Bernardi fa velo su una palla vagante al limite smarcando Azeez, che salta anche Ruggini e tocca quel tanto che basta per mandare lentamente la palla oltre la linea di porta nonostante il disperato tentativo di Nardi e Cavaliere. Un minuto dopo ci prova subito De Paolis dalla sinistra ma Pagano para. Lo Zagarolo spinge, ma senza pungere prestando spesso il fianco al contropiede della Lupa. Al 35’ però su un cross dalla sinistra Pagano va a vuoto, Cerica tocca da due metri dalla linea senza riuscire a metterla dentro, sulla palla si avventa Reali che centra il palo e la Lupa si salva. Tre minuti dopo è lo stesso Cerica a cogliere il palo con un colpo di testa su corner e al 40’ un’inzuccata di Campana termina alta. 


                                                                                                                  Marco Caroni