Ostia, appartamento del sesso estremo affittato a tre trans clandestine

0
48

 E’ stato sgomberato ieri mattina ad Ostia l’appartamento all’interno del quale, ad inizio del mese, erano stati controllati ed arrestati per clandestinità 3 transessuali argentini dediti alla prostituzione. I due affittuari, un uomo ed una donna,  sono stati denunciati. La coppia dovrà ora rispondere di favoreggiamento della prostituzione e della permanenza di stranieri clandestini. I tre transessuali infatti, clandestini sul territorio nazionale, avevano ottenuto questo appartamento in cambio di un affitto di duemila euro al mese. Durante la perquisizione, nei locali dell’appartamento i carabinieri avevano scoperto anche materiale pornografico e strumenti per pratiche sessuali estreme. Il sequestro dell’appartamento – reso possibile dalle norme introdotte dal “pacchetto sicurezza” del 2008 – è finalizzato alla confisca del bene immobile e rappresenta un validissimo strumento di contrasto sia dell’immigrazione clandestina sia della prostituzione. Dall’inizio dell’anno, i militari dell’Arma stanno conducendo sulle strade del litorale una serie di controlli per contrastare il fenomeno della prostituzione femminile e transessuale. Dal primo gennaio oltre 40 sono state le prostitute identificate e sono stati arrestati 8 trans di varie nazionalità.