Elezioni Tivoli, Rubeis: subito l’individuazione del candidato sindaco

0
21

  

«Per Tivoli ci vuole un ticket, con l’individuazione da subito, come avvenne per Guidonia, del sindaco e del suo vice; tenterò inoltre di replicare quel metodo di ripartizione pre-elettorale dei futuri assessori, assegnati a gruppi di aspiranti consiglieri, che consentirebbe, in caso di elezione, di partire con la squadra di governo già fatta.»  Il neo commissario del Pdl a Tivoli, nonché sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis, lavora da poche ore alla individuazione delle due figure i cui profili, spiega «dovranno essere il più possibile condivisi da tutte le componenti del partito. La scelta non è facile – aggiunge – per la caratura, la forte personalità, il profondo radicamento territoriale di ciascuno dei pretendenti. Le Primarie, se ci fosse il tempo, sarebbero la soluzione, demandare ai cittadini la scelta del loro candidato attraverso l’adozione di uno strumento di democrazia di base, in un contesto di forte radicamento del Pdl come è il caso tiburtino. Ci sono esempi che non sono sbagliati – dice ancora Rubeis – anche se arrivano dalla sinistra, come l’appellarsi alla consultazione popolare per la selezione di un candidato che abbia anche la capacità, perché no, di attrarre consensi  al di fuori del rigido schema bipolare. Purtroppo – conclude Rubeis – i tempi strettissimi, ci impongono di seguire un’altra strada, stiamo lavorando per chiudere  nel giro di qualche ora, ho in programma una serie di riunioni, credo che il comune di Tivoli, stavolta, sia alla portata del Pdl.»