I tentacoli dell’usura fino ai Castelli Romani: sequestrata “La regina del bosco” a Rocca di Papa

0
247

 Il complesso alberghiero con annesso ristorante “La regina del bosco”, situato nel comune di Rocca di Papa, era uno dei beni più importanti sottratti dalle Fiamme Gialle al controllo di una banda dedita all’usura, all’estorsione ed al riciclaggio nel corso dell’operazione “Franky”.

L’importante operazione anticrimine interforze è stata eseguita, nelle prime ore della mattinata di ieri, nella Capitale e nella zona dei Castelli Romani dalla Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma, dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo e dalla Polizia Municipale – VIII Gruppo di Roma, nell’ambito dell’attività di contrasto al racket delle estorsioni, all’usura ed al riciclaggio di denaro di provenienza illecita.

Al culmine di complesse ed articolate attività investigative, anche di natura patrimoniale e bancaria, durate oltre due anni ed eseguite nei confronti di una pericolosa organizzazione criminale ramificatasi nella Capitale e nel suo hinterland, sotto l’egida di un soggetto, già tratto in arresto per i medesimi reati, nel corso delle prime fasi d’indagine, il Gruppo Investigativo sulla Criminalità Organizzata del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Viterbo e l’ VIII Gruppo Polizia Municipale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia nella persona del procuratore aggiunto Leonardo Frisani, hanno denunciato undici soggetti ed eseguito una serie di provvedimenti di sequestro preventivo, emessi dal G.I.P. del Tribunale di Roma, avvalendosi degli strumenti messi a disposizione degli inquirenti dalla più recente normativa antimafia sul pacchetto sicurezza.

I numerosi beni, di ingente valore e di illecita provenienza, sottratti al controllo della banda, consistono, oltre al complesso alberghiero con annesso ristorante situato nella zona dei Castelli Romani, in quattro società operanti nel settore edilizio e turistico/alberghiero, in conti correnti ed autovetture di lusso, per un valore complessivo, stimato in quasi cinque milioni di euro, che vanno ad aggiungersi ad ulteriori disponibilità, ammontanti a circa cinquecentomila euro, già sequestrate nel luglio del 2008.

I risultati conseguiti sottolineano, ancora una volta, l’importanza di preziose sinergie realizzate attraverso la costante ed efficace collaborazione tra le forze di Polizia impegnate nella lotta al racket.

 

È SUCCESSO OGGI...

Sergio Pirozzi

Sergio Pirozzi ringrazia la Meloni ma critica le divisioni nel centro destra

Eccolo il Pirozzi Sergio sindaco di Amatrice e del ‘fare’ che si presenta ad Atreju, la festa dei giovani della Meloni. E qui, dice «vi mando un messaggio: io sto qui da sindaco di...

Il vento sta cambiando e spinge alla deriva i 5stelle

Parafrasando il video ormai virale dove si vede la Raggi che in campagna elettorale dichiarava giuliva “il vento sta cambiando” mentre Roma affoga sotto un recente normalissimo acquazzone,il vento sta cambiando questa volta per...

Movida e sicurezza, sanzionati 42 buttafuori a Roma

I carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno avviato un monitoraggio delle persone addette ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi,...

Roma, truffava clienti con false polizze assicurative

Ex consulente finanziario truffava i clienti stipulando false polizze assicurative e intascando i soldi. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno eseguito il sequestro di beni immobili, per un...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...