Montelanico, la voragine si è allargata. Serve un’ispezione speciale

0
27

 Il buco si è allargato di un paio di metri, forse a causa delle ultime piogge, ma dentro è impossibile scendere. Le pareti della cavità sono instabili e scoscese. Ieri una squadra speciale dei Vigili del Fuoco di Roma ha dato parere negativo su qualsiasi intervento di sopralluogo fisico. Il campo di proprietà di una signora romana, sito al chilometro 8 di via Carpinetana, nel territorio di Montelanico, rimane così inagibile. Per fortuna l’area è poco frequentata dagli abitanti ma resta comunque l’allerta sicurezza. In accordo con l’ufficio tecnico del Comune, si è deciso così ieri di intervenire con l’uso di telecamere speciali ad alta risoluzione.

La presenza dell’acqua nel sottofondo rimane l’unico dato certo per la formulazione di un’ipotesi. «L’origine della voragine dovrebbe essere di natura carsica – dichiara il sindaco di Montelanico Simone Temofonte – ma è opportuno un’analisi più dettagliata prima di esprimersi sulla natura del fenomeno. Oggi qualsiasi ipotesi potrebbe risultare avventata e generare solo un inutile allarmismo. Posso assicurare i cittadini – continua il sindaco – che interverremo presto e che i Vigili del Fuoco ci hanno garantito un supporto costante nell’analisi della cavità.»

Tutto rimandato dunque alla prossima settimana per saperne di più sul mistero della voragine.

 

 

                                                                                                             Carmine Seta