Rugby : Sei Nazioni rosa. Pronto il quindici azzurro anti Scozia

0
41

 L’Italdonne ha effettuato ieri mattina sul sintetico di Genazzano l’allenamento che ha sciolto l’ultima riserva dei tecnici azzurri, Andrea Di Giandomenico e Luca Bot, sulla formazione anti Scozia. Rientrano nelle file azzurre la seconda linea Flavia Severin e il tallonatore Licia Stefan indisponibili per infortunio lo scorso 13 febbraio contro l’Inghilterra. 

L’Italia recupera due pedine fondamentali, “due pezzi da novanta”, per la manager azzurra, Maria Cristina Tonna, che ha ufficializzato il XV titolare per il terzo turno del 6 Nazioni femminile contro il XV del Cardo di domenica al Maurizio Natali di Colleferro (calcio d’inizio ore 14.30). 

Rientra nella formazione fin dal primo minuto anche il centro Silvia Pizzati, 33 anni del Riviera del Brenta, che domenica raggiunge il traguardo delle 50 presenze con l’Italia e che guiderà l’ingresso in campo delle azzurre. Silvia, che ha esordito nel 1996 contro l’Inghilterra, ha giocato contro la Scozia quattro volte ed era in campo anche nel 2008 a Mira (Venezia) nella storica vittoria sulla Scozia, la prima nel 6 Nazioni, proprio di fronte al suo pubblico.

«Non me ne ero neanche resa conto! – ha esordito sorpresa Silvia – E’ una notizia che mi riempie di gioia e mi emoziona moltissimo. Spero che gli impegni di lavoro e familiari sempre crescenti mi permettano di poter continuare a dare ancora ai colori azzurri». L’Italia ritrova in campo fin dal primo minuto anche il mediano di mischia Valentina Schiavon che torna a far coppia alla mediana con la sorella, Veronica.  

Ci saranno anche “ospiti d’eccezione” a Colleferro  sulle tribune del Natali: Mauro e Mirco Bergamasco, Fabio Ongaro e Salvatore Perugini, gli azzurri protagonisti oggi al Flaminio di Roma. A Mirco Bergamasco sarà affidato il calcio d’inizio. Ad accompagnare l’ingresso in campo delle squadre i Bersaglieri e la City of Rome Pipe Band, le cornamuse scozzesi che suoneranno gli Inni Nazionali. Con loro i bambini delle scuole del territorio e i piccoli rugbisti di Colleferro. 

L’organizzazione ha messo in campo 200 chili di pasta, accompagnata dalla Birra offerta da Peroni, per tutti gli spettatori presenti domenica al Natali. Ieri mattina, intanto, è stata inaugurata a Colleferro la mostra di maglie storiche, unica per genere e livello, che attraverso i 200 pezzi esposti ripercorre la storia ovale degli ultimi 50 anni. L’esposizione, allestita presso il club delle bocce di Colleferro – struttura adiacente lo stadio Natali di Viale degli Atleti – rimarrà aperta fino a domenica (ingresso libero). 

La formazione dell’Italia “rosa”: Manuela Furlan (B. Treviso, 7 caps), Sara Barattin (R. Casale, 24 caps), – Silvia Pizzati (S. Riviera del Brenta, 49 caps), Paola Zangirolami (S. Riviera del Brenta, 35 caps, K), Maria Diletta Veronese (Valsugana Padova, 6 caps), Veronica Schiavon (S. Riviera del Brenta, 40 caps), Valentina Schiavon (S. Riviera del Brenta, 33 caps), Silvia Gaudino (R. Monza, 35 caps), Michela Este (R. Monza, 10 caps), Giuliana Campanella (Red&Blu R., 45 caps),  Flavia Severin (B. Treviso, 17 caps), Sara Pettinelli (Red&Blu R., 21 caps),  Lucia Gai (S. Riviera del Brenta, 5 caps), Licia Stefan (B. Treviso, 56 caps), Elisa Cucchiella (Red&Blu R., 30 caps). A disposizione: Silvia Peron (S. Riviera del Brenta,20 caps), Maria Beatrice Denza (Red&Blu R., 4 caps), Daniela Gini (Red&Blu, 48 caps), Cecilia Zublena (S. Isere, 6 caps), Elisa Facchini (B. Treviso, 29 caps), Michela Tondinelli (B. Treviso, 65 caps),  Maria Grazia Cioffi (R. Benevento, 6 caps).