Fiumicino: rapina con sparatoria a Parco Leonardo, i ladri fuggiti con 2000 euro

0
36

 Momenti di grande paura, ieri pomeriggio, all\’esterno della Banca Popolare di Novara, all\’ingresso di Parco Leonardo a Fiumicino. Tre o quattro uomini (gli agenti agli ordini della dirigente Patrizia Sposato stanno ricostruendo i fatti anche grazie alle testimonianze) si sono presentati davanti all\’istituto bancario prima dell\’apertura pomeridiana, con il chiaro obiettivo di rubare il denaro dalla cassaforte e dalla cassa continua. Avevano escogitato tutto nei minimi dettagli, ma qualcosa non è andato per il verso giusto. Prima è entrata una sola persona, disarmata, che si è diretta allo sportello fingendo di effettuare un\’operazione di routine. In seguito sono entrati altri due uomini, uno dei quali ha distribuito agli altri le pistole che teneva custodite in un\’apposita cassetta. Armi alla mano, i malviventi hanno intimato agli addetti di consegnare tutto il contante. I ladri hanno fatto in tempo a prelevare circa 2000 euro dalla cassa, quando al di fuori dell\’istituto bancario, in orario non previsto, si è presentato il furgone delle guardie giurate, le quali hanno cercato di interrompere l\’azione criminosa. I malviventi si sono accorti dell\’arrivo dei vigilantes, e hanno guadagnato l\’uscita della banca sparando anche dei colpi per facilitare la fuga. Le guardie non avrebbero risposto al fuoco. Illeso l\’unico cliente presente nell\’esercizio al momento della rapina. L\’auto su cui i rapinatori sono scappati, risultata rubata, è stata ritrovata in via Oslo a un isolato di distanza. La rapina di Parco Leonardo segue quella messa a segno nella notte di mercoledì in una sala scommesse di via Coni Zugna, a Isola Sacra. Durante l\’orario di chiusura, due malviventi armati di pistola hanno fatto irruzione nel locale, puntando l\’arma contro il proprietario e intimandogli di consegnare loro l\’incasso della giornata. Quando il titolare si è chiuso nella cabina antiproiettile, i due ladri hanno sparato contro il vetro, lo hanno raggiunto, picchiato violentemente e ferito con un oggetto contundente, probabilmente una spillatrice. Poi, hanno saccheggiato la sala scommesse e sono fuggiti a bordo del loro scooter. Il bottino si aggirerebbe tra i 10mila e i 15mila euro. La polizia di Fiumicino, intervenuta prontamente, ha soccorso l\’uomo, al quale in ospedale hanno diagnosticato 15 giorni di prognosi. Per ora sembrano non esserci collegamenti tra i due furti. La polizia continua nelle indagini, ma al momento si esclude l\’ipotesi che a commettere i due crimini possa essere stata la stessa mano.