ncidente Bracciano: ritrovato il corpo di Gabriele Valente

0
37

 Si trova ancora a 120 metri di profondità ed è stato individuato ieri mattina da un robot filoguidato (Rov) che ha lavorato per tutta la notte sul fondo del lago.

Il cadavere di Gabriele Valente, lo specialista elicotterista rimasto coinvolto nell’incidente all’elicottero precipitato mercoledì scorso nel lago di Bracciano durante una fase addestrativa, è incastrato nella carlinga del velivolo. Nella notte le operazioni per riportarlo in superficie. Il Corpo dei Vigili del Fuoco provinciale ha già inviato la richiesta per le celebrazioni del lutto nazionale. 

Chi ha fatto ritorno a casa è stato Stefano Mentuccia, uno dei superstiti, accolto ieri mattina con un caloroso entusiasmo da amici e parenti di Segni. Ha il viso tumefatto e un’evidente ferita sotto il mento. Mentuccia è ancora sotto shock. A chi l’ha incontrato, ha raccontato di essere “distrutto”. I colleghi di Colleferro gli hanno espresso ieri piena solidarietà e tutto il sostegno umano e psicologico in questo difficile momento della sua vita.


                                                                                                          Carmine Seta