Chiude ufficio Nettuno Servizi, cassa integrazione per 15 dipendenti

0
22

 Chiude l\’ufficio della Nettuno Servizi in via delle Sterlizie, nel quartiere Santa Barbara. Avvenuta la transizione tra società di riscossione tributi, ormai sciolta, e ufficio comunale, i battenti hanno definitivamente chiuso e con la chiusura è arrivata la cassa integrazione in deroga per i 15 dipendenti rimasti, quasi tutte donne. Il provvedimento per loro durerà un anno, come per gli altri 630 dipendenti della Tributi Italia, ex socio privato della Nettuno Servizi, che è stata cancellata dall\’albo dei concessori di servizi tributari del Ministero delle finanze. “Dopo dieci anni di lavoro siamo costrette a lasciare un posto dove abbiamo speso anni della nostra vita”, questo hanno scritto in una lettera le ex dipendenti della Nettuno Servizi. Poi hanno spiegato che in fondo con il loro lavoro potevano spesso non risultare simpatiche al pubblico, visto che dovevano gestire soprattutto delle lamentele, ma hanno ribadito di aver operato come dipendenti della Nettuno Servizi, e con l\’intento di risolvere i problemi. Il loro futuro però rimane più che mai in bilico. La società Tributi Italia, guidata da Patrizia Saggese, sorella dell\’ex patron Giuseppe, attende l\’udienza al tribunale fallimentare di Roma, che avverrà il 6 aprile prossimo, per presentare un piano di rientro concertato con alcune banche. La società inoltre è in attesa della decisione sul ricorso  presentato al Consiglio di Stato contro la cancellazione dall\’albo dei concessori di servizi tributari. Probabilmente, però, i dipendenti rimarranno in cassa in deroga, viste le difficoltà economiche della Tributi Italia, che per poter tornare in attività a tutti gli effetti dovrà comunque effettuare un ridimensionamento dell\’attività. Rimangono i debiti nei confronti di oltre 500 comuni italiani, proprio come nel caso di Nettuno, che esigono il rientro delle somme dovute. Nessuna novità, poi, sul fronte del riassorbimento in Equitalia Gerit, questione seguita dai sindacati a livello nazionale, o da parte della Poseidon. Dopo le polemiche di inizio anno sulle assunzioni di nuovi dipendenti all\’ufficio tributi del Comune di Nettuno, non ci sono stati più sviluppi e proposte per gli ex della Nettuno Servizi.