San Cesareo: a settembre tutti a scuola, nessuno escluso

0
29

 "A settembre 2010 i 96 bambini rimasti fuori dalle graduatorie per l’ammissione alla scuola materna inizieranno regolarmente le lezioni come tutti gli altri”. A garantirlo è il sindaco di San Cesareo Pietro Panzironi, che si sta adoperando in prima persona per fronteggiare l’emergenza. “Stiamo lavorando affinché per il nuovo anno scolastico 2010-2011 sia garantito a tutti i bambini un posto nella scuola materna – spiega il Sindaco-. Si tratta di una situazione che non era prevedibile in tali dimensioni numeriche e che dimostra ancora una volta la notevole espansione demografica che si sta verificando nel nostro comune. Nei prossimi giorni invierò ai genitori dei 96 bambini, rimasti momentaneamente esclusi dalla graduatoria, una lettera per illustrare loro le varie iniziative che stiamo valutando per risolvere il problema. Invito tutti i genitori a rivolgersi direttamente a me per avere le informazioni del caso, in modo da evitare che la disinformazione generi inutili allarmismi”. D’altro canto, la prova che il tema della scuola sia uno degli obiettivi prioritari dall’amministrazione Panzironi è sotto gli occhi di tutti: negli ultimi due anni di mandato la giunta ha investito oltre 1milione di euro per messa in sicurezza ed il riordino dei tre plessi scolastici comunali con interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria; è stata presa in locazione una struttura in località Monte di casa per ospitare due sezioni di scuola materna; sono stati potenziati i trasporti scolastici con ben 7 linee di autobus e migliorato notevolmente il servizio di refezione scolastica; sono iniziati i lavori della nuova scuola media che sorgerà in località la Villetta, mentre è in corso di approvazione il progetto esecutivo della nuova scuola materna in località Colle del Noce, opera che verrà appaltata entro l’anno e consegnata alla cittadinanza per l’anno scolastico 2011-2012. Un bilancio estremamente positivo come riconosciuto anche dalla popolazione scolastica, che però necessita di un impegno continuo in considerazione della costante crescita di San Cesareo.