Con l’auto di papà tentano di rapinare una prostituta

0
22

 Sono stati arrestati ieri notte dalla polizia a Colleferro tre italiani che hanno tentato il sequestro e la rapina nei confronti di una giovane romena mentre esercitava la prostituzione sulla via Tiburtina, a Roma. L’intervento è nato grazie alla pronta risposta degli Agenti del Reparto Volanti della Questura di Roma ai quali un automobilista ha segnalato l’aggressione nei confronti di una donna da parte di alcune persone all\’interno di un veicolo.

La vittima, una giovane prostituta romena al quarto mese di gravidanza, ha denunciato ai poliziotti di essere stata aggredita da tre "finti clienti" che l\’hanno avvicinata tirandola per i capelli, colpendola con calci e pugni per tenerla segregata contro la sua volontà nella loro auto, una Punto Bianca, al solo scopo di rapinarla dei suoi guadagni.

Avviate immediatamente le ricerche dei malfattori, gli agenti dei Commissariati Casilino Nuovo e di Colleferro in brevissimo tempo, anche grazie alla testimonianza di un\’amica della vittima, sono risaliti al proprietario del veicolo, un uomo abitante a Valmontone, che rintracciato ha dichiarato alla Polizia che alla guida c’era il figlio.

Quest\’ultimo, individuato insieme ai due amici dai poliziotti del Commissariato di Colleferro, dopo un disperato tentativo di depistare gli agenti, ha ammesso le proprie responsabilità nell\’accaduto. La ricostruzione del fatto è stata confermata anche dai suoi amici.

I tre giovani sono stati arrestati per tentato sequestro di persona a scopo di rapina.