Nettuno, vandali alla scuola media \”Sacchi\”: è la quarta volta dall\’inizio dell\’anno

0
26

 Quarto atto di vandalismo, nel corso di quest\’anno scolastico, contro la scuola media statale Giuliano da Sangallo di via Canducci a Nettuno. Nella notte tra domenica e lunedì ignoti sono penetrati dal lucernaio sopra la mensa, hanno aperto tutti gli estintori dei due piani spargendo ovunque lo schiumogeno e hanno bruciato la sala professori. Andati distrutti i mobili delle aule e dei corridoi e i registri dei docenti, mentre è stato fortemente danneggiato il quadro elettrico; nell\’aula professori, i vetri sono andati in frantumi. I muri esterni sono invece stati imbrattati con scritte di ogni tipo. Il sindaco, Alessio Chiavetta, ha chiesto subito una relazione emettendo un\’ordinanza di chiusura della scuola fino al ripristino della piena agibilità. Da oggi gli studenti faranno doppi turni, usufruendo dalle 14,20 delle aule della sede centrale di via Visca. Le lezioni, per questo, saranno ridotte a 4 ore giornaliere in entrambe le scuole. I docenti e le famiglie esprimono preoccupazione e chiedono che la scuola sia dotata di seri sistemi di sicurezza e controllo. «E’ ancora presto per quantificare la misura del danno causato, stimato comunque in un’entità considerevole – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Catia Baldetti – poiché si è verificato un incendio, metteremo in atto tutte le verifiche di prassi che si rendono necessarie in episodi di questo tipo. Per quanto riguarda il profilo della sorveglianza della scuola, è già in fase avanzata la procedura per installare videocamere di vigilanza all’interno del perimetro scolastico, installazione che rientra in un più ampio progetto di sicurezza. Provvederemo inoltre a montare un impianto di allarme volumetrico, che segnali presenze estranee all’interno dei corridoi della scuola, e stiamo studiando la collocazione di impedimenti fisici, come ad esempio delle grate, che ostacolino il probabile percorso preso dai vandali. In ogni caso, l’attività scolastica non verrà interrotta: gli studenti del plesso di via Canducci effettueranno i doppi turni con i loro coetanei del plesso di via Visca».