Lariano, sei anziani in casa di cura-lager: cinque arresti

0
22

 I carabinieri della Stazione di Lariano hanno arrestato quattro cittadini veliterni e una donna ucraina che gestivano abusivamente e senza personale qualificato una casa di riposo per anziani, a Lariano, cui già era stata imposta la chiusura con ordinanza sindacale nell’anno 2005. I quattro titolari, in concorso tra loro ed incuranti delle imposizioni ricevute, avevano ripreso a gestire la struttura ospitandovi, senza avere alcuna competenza specifica nel settore, diverse persone anziane non autosufficienti, in condizioni igienico – sanitarie precarie. Durante la perquisizione i militari hanno anche rinvenuto diversi medicinali scaduti. Gli “ospiti” al momento del controllo sono stati trovati chiusi a chiave all’interno delle loro stanze, ed erano assistiti solo dalla badante ucraina, successivamente arrestata. Il blitz dei militari è stato ostacolato dal personale presente nella casa, che ha opposto viva resistenza al controllo cercando di non far accedere nei locali i militari, che sono stati costretti a scavalcare la recinzione perimetrale. Nella circostanza, a causa del cedimento del muro, uno dei militari ha riportato lesioni guaribili in 15 giorni. Il militare non ha tuttavia interrotto la propria azione ed ha continuato il servizio fino al termine delle operazioni. I responsabili sono stati arrestati con le accuse, in concorso, di maltrattamenti, somministrazione di farmaci scaduti, esercizio abusivo di una professione, resistenza a pubblico ufficiale. Gli anziani ospiti sono stati affidati a strutture più idonee dove saranno accuditi da personale competente e dove avranno la possibilità di vedere rispettata la loro dignità. Gli arrestati sono stati condotti presso la casa circondariale di Velletri.