Pomezia: i cittadini dichiarano guerra alla prostituzione

0
98

 Emergenza prostituzione. Dopo l’ultimo blitz delle forze dell’ordine, che hanno scoperto alcuni cittadini rumeni che costringevano alcune donne a prostituirsi a Nettuno, ora è la città di Pomezia a dichiarare guerra alle “lucciole”. Il fenomeno ormai è dilagante in tutte le zone principali di Pomezia, ma se prima il “commercio” era relegato alle vie centrali della città, negli ultimi mesi si è esteso anche in periferia. A tal proposito alcuni comitati di cittadini si stanno mobilitando per inviare una petizione al sindaco De Fusco, in quanto esasperati dal degrado imperante. «Non possiamo più tollerare un quadro del genere», ha riferito Donatella D, residente nei pressi di via delle Monachelle. «Io ho due bambini piccoli che accompagno tutti i giorni per trascorrere qualche ora al mare, e puntualmente in qualsiasi direzione spuntano prostitute come funghi. Prima il fenomeno era circoscritto alla zona di Santa Palomba, ora si è allargato a macchia d’olio in tutte le zone periferiche della città. Non si tratta di ergersi a moralizzatori, anche perché questo “commercio” non conosce soste da secoli. Esistono però alcuni limiti dettati dalla coscienza individuale, e soprattutto il rispetto nei riguardi dei minorenni che non hanno il diritto di assistere ad autentiche alcove all’aperto», ha aggiunto la donna. «Io inasprirei le sanzioni verso i clienti e nei riguardi di coloro che sfruttano le prostitute, puntando anche a riqualificare le zone devastate da questo fenomeno». Questa la denuncia appassionata di una residente di Pomezia, che rappresenta solo una delle numerose voci di dissenso al problema prostituzione. D’altronde non si può tollerare che le prostitute si appartino con i loro clienti a pochi metri dalle principali zone residenziali. A questo punto il problema dovrà essere vagliato dagli attuali amministratori, che dovranno studiare il modo più idoneo per arginare il fenomeno. Peraltro la giunta De Fusco dovrà impegnarsi a rinnovare l’ordinanza antiprostituzione, scaduta all’inizio di quest’anno e che attualmente ha delegittimato la polizia municipale, impossibilitata a svolgere un ruolo di prevenzione. Ma adesso si sono mobilitati direttamente i cittadini.

 

                                                                                                         Marcello Bartoli

È SUCCESSO OGGI...

MONTEROTONDO

Roma, controlli nei luoghi della movida: denunce e locali sanzionati

Dalla serata di ieri e per tutta la notte, i Carabinieri della Compagnia Roma Trionfale e della Stazione Roma Ponte Milvio, supportati da Carabinieri del N.A.S., del Nucleo Ispettorato del Lavoro e delle unità...

Lite tra vicine finisce a colpi di pistola: un arresto

La lite, avvenuta ieri sera in un condominio di via Motta Camastra, al Casilino, sfociata in un tentato omicidio, è nata probabilmente per futili motivi. A scatenare la violenza  banali rancori tra vicini protrattisi...

Trastevere, continua l’offensiva della polizia locale contro l’illegalità

Nel quadro del ripristino della legalità nell'area di Trastevere, interessata da fenomeni di sosta selvaggia, abusivismo commerciale e occupazioni di suolo pubblico, anche questa settimana la Polizia di Roma Capitale ha operato intensamente con...

Branco aggredisce e rapina passanti: la polizia arresta 2 persone e ne denuncia 5

E’ accaduto ad Acilia. La centrale operativa della Questura ha inviato gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Ostia in via Angelo Zottoli, per la segnalazione di un gruppetto di giovani intenti...

Roma, controlli nelle agenzie di scommesse e sale videolottery: 4 esercizi chiusi

Si sono protratti per tutto il giorno i controlli degli agenti della Polizia di Stato, impegnati nelle verifiche presso le agenzie di scommesse e le sale videolottery della zona di San Paolo. I poliziotti del...