Fiumicino: vita dura per i pescatori col nuovo Regolamento comunitario

0
91

 Vita dura per i pescatori di Fiumicino. Il Regolamento Mediterraneo, in vigore dallo scorso primo giugno, sta mettendo in crisi la categoria che ha perso un terzo del pescato giornaliero. Da quattro mesi a questa parte, stando alla nuova normativa europea, le grandi imbarcazioni a strascico sono obbligate a usare reti a maglia da 50 millimetri e a rigettare in acqua i pesci di piccolo taglio. Vietato prendere, ad esempio, triglie più piccole di 11 centimetri e merluzzi minori di 20. Tutti prodotti ittici utilizzati fino alla fine di maggio scorso per la frittura di paranza e che ora non potranno più essere pescati. Ferma la posizione del presidente della cooperativa di Fiumicino “La pesca romana”, Gennaro Del Prete, anche vicepresidente dell’associazione “Marinerie d’ Italia e d’Europa”: «Bisogna cambiare questa situazione nel più breve tempo possibile», ha detto. «Queste regole stanno facendo espandere il mercato dei surgelati, più che agevolare la pesca italiana». Da quando è entrata in vigore la normativa, i pescherecci di Fiumicino hanno registrato un calo anche del 30% del pescato giornaliero. «La situazione è drammatica», ha aggiunto Del Prete. «Non si possono fare regole per il nostro mare senza conoscere pienamente com’è fatto. Noi siamo obbligati a obbedire, per non ricorrere in multe anche da 20mila euro». Nel comune costiero sono 60 le grandi imbarcazioni a strascico: una metà accoglie quattro lupi di mare, mentre la restante uno solo. Nel complesso sono circa 150 i pescatori a Fiumicino, ai quali vanno aggiunti gli operatori che lavorano nelle cooperative. Attualmente tutte le imbarcazioni del Lazio sono a riposo per il fermo biologico. Anche i pescherecci di Fiumicino lo sono, e prima di tornare in mare dovranno attendere il primo ottobre. 


                                                                                                         Giulia Bianconi

È SUCCESSO OGGI...

Di Serio-Curcio, nuovo incontro con questore su Esquilino

"Ieri sera, insieme alle tante energie positive del rione Esquilino, abbiamo incontrato il questore Guido Marino per il secondo di una serie di incontri finalizzati a focalizzare ed affrontare le questioni di sicurezza del...
regione lazio

Regione Lazio, ok Standard&Poor. Zingaretti: «Ce l’abbiamo fatta»

Conferma di Standard&Poor`s sui conti in ordine @RegioneLazio è altra buona notizia per il Lazio. Sembrava impossibile, ce l`abbiamo fatta. Lo scrive sul suo profilo Twitter il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti.   "La conferma...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

San Basilio, duro colpo dei carabinieri alla piazza di spaccio

E’ un duro colpo alle piazze di spaccio nel quartiere San Basilio quello assestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro che hanno individuato un’abitazione utilizzata come centro di stoccaggio della droga...

Omicidio vicino Palestrina: gli aggiornamenti

E' stato identificato l'uomo trovato morto questa mattina vicino Palestrina. Si tratta di un 35enne romeno, senza fissa dimora e con diversi precedenti.   Il cadavere è stato rinvenuto verso le 7, nel Comune di Castel...

Ucciso altrove e abbandonato. L’identità e i dettagli dell’omicidio vicino Palestrina

Si chiamava Victor Istrate e aveva precedenti per reati contro il patrimonio il cadavere scoperto stamattina a Castel San Pietro Romano, a confine con Palestrina in via Facciata Soldati. La vittima è un romeno e risulta...