Cremonesi va a Unioncamere, obiettivo le Olimpiadi

0
27

 

Giancarlo Cremonesi, presidente della Camera di Commercio di Roma, è il nuovo presidente di Unioncamere Lazio. È stato eletto lunedì mattina all'unanimità nella seduta del consiglio generale di Unioncamere Lazio che, durante la stessa seduta, ha anche approvato il suo nuovo statuto. Nel suo intervento, Cremonesi ha ringraziato i cinque presidenti degli enti camerali del Lazio e, in particolar modo, il presidente uscente Andrea Mondello per il grande lavoro svolto alla guida di Unioncamere Lazio, che ha portato il sistema camerale a conseguire importanti risultati.

Nel suo discorso di presentazione il presidente ha auspicato un peso maggiore della componente femminile nel mondo imprenditoriale e ha succes- sivamente illustrato in sintesi gli obiettivi programmatici per il prossimo triennio. In particolare ha sottolineato la necessità di creare delle condizioni più idonee per il rilancio e la crescita del sistema produttivo locale, e per promuovere il sistema delle camere di commercio del Lazio come motore di sviluppo del territorio regionale.

Nello specifico sono quattro le priorità individuate: accesso al credito, potenziamento delle infrastrutture, impulso all'internazionalizzazione delle imprese e sostegno al turismo. Tutti obiettivi ambiziosi quelli indicati, ma la vera grande sfida da vincere per Cremonesi è portare a Roma le Olimpiadi del 2020: «Un impegno che deve vedere la collaborazione di tutte le Istituzioni e che garantirà, in ogni caso, una notevole mole di investimenti» ha aggiunto il presidente.

Giancarlo Cremonesi, romano, è laureato in Giurisprudenza e in Scienze Politiche. Iscritto all'Albo degli Avvocati di Roma, è presidente della Camera di Commercio di Roma da settembre 2010 e di Acea da novembre 2008. E' presidente inoltre di Confservizi.